Marotta-Inter, sempre più vicino l’accordo definitivo

L'arrivo di Beppe Marotta all'Inter: sempre più vicini l'accordo definitivo e l'ufficialità

Beppe Marotta all’Inter: sempre più vicini l’accordo definitivo e l’ufficialità

Beppe Marotta dovrebbe ormai accasarsi entro brevissimo all’Inter, ogni rapporto con il club bianconero è stato definito e chiuso.

La strada che porta in corso Vittorio Emanuele a Milano è completamente libera e percorribile.

Oggi, l’ormai ex Amministratore Delegato della Juventus si trova in Cina, a Nanchino, per incontrare di persona Zhang Jindong, nel quartier generale di Suning.

E’ presente Steven Zhang, nuovo Presidente dell’F.C. Internazionale, con il quale l’ex dirigente della Juve ha gettato le basi di un approdo in nerazzurro nel corso di alcuni contatti intercorsi nelle ultime settimane.

Questo incontro con il “patron” di Suning non può essere considerato il momento decisivo, non ci sarà nessuna firma e nemmeno dovrebbe essere annunciata l’ufficialità di un incarico nel club.

La formalizzazione dell’accordo e l’ufficialità dovrebbero slittare a momento successivo al rientro in Italia del presidente Steven Zhang, dopo la trasferta di Champions a Londra.

Si mormora che il manager potrebbe debuttare ufficialmente da dirigente della Beneamata il 7 dicembre, proprio all’Allianz Stadium, nel big match tra Juventus ed Inter.

Al momento le voci che circolano danno per scontato il conferimento della carica di AD e per molto probabile un posto nel CDA.

Per quanto ci riguarda non diamo molta attendibilità a questa ipotesi, le formalità di legge non sono così complesse, ma i tempi sembrerebbero un po’ stretti.

Una quindicina di giorni sono forse un po’ pochi, qualsiasi possa essere la strada che si deciderà di percorrere per la/le nomine e per presentarsi ufficialmente in carica il 7 dicembre, in occasione di Juventus – Inter…

Vedremo…

Questo incontro di Nanchino servirà a Marotta per conoscere adeguatamente i programmi dell’Inter, le linee guida di breve periodo, leggasi mercato di gennaio ma soprattutto quello a medio e lungo termine.

Se, come si mormora, per l’ex dirigente juventino ci sarà un contratto triennale, paro cosa buona e giusta che mr. Beppe conosca e condivida le filosofie e le idee della proprietà del nostro club.

Sicuramente Zhang Jindong  ha voluto conoscere personalmente l’uomo, tastare con mano i suoi attributi, conoscere il suo pensiero e come pensa di fare “grandi cose” per l’Inter.

Sapremo tutto, ma in questo momento dobbiamo aspettare…