Modric, no al rinnovo (per ora). L’Inter attende, Marotta la chiave?

Il Real offre un prolungamento fino al 2022, ma se restasse Lopetegui il croato rifiuterebbe

Non è scemata la suggestione Luka Modric per l’Inter: dopo il corteggiamento estivo di Suning e di Piero Ausilio nei confronti del croato, secondo quanto verificato da FcInterNews.it i contatti esplorativi con l’entourage proseguono.

Resta comunque impraticabile la pista per la prossima sessione invernale, perché il Real Madrid non ha alcuna intenzione di privarsene a campionato in corso (Florentino Perez neanche considera l’ipotesi).

Contemporaneamente, il club blanco sta preparando un’offerta di rinnovo che però potrebbe non essere presa in considerazionedallo stesso mvp dell’ultimo Mondiale.

Il motivo è soprattutto di carattere personale: Lukita non è soddisfatto del modo in cui l’allenatore Julen Lopetegui lo sta gestendo, non si sente infatti più al centro del progetto tecnico della Real Casa.

E se l’ex Ct spagnolo restasse al suo posto, allora le strade sarebbero destinate a separarsi.

L’intenzione del Real Madrid è prolungare l’accordo con il numero 10 fino al giugno 2022 garantendogli un sostanziale aumento, ma se la volontà del classe 1985 di rifiutare trovasse conferma allora l’Inter potrebbe tornare a farsi viva in estate.

Considerato anche il fatto che il contratto attuale di Modric scadrà nel 2020 (da capire se verrà confermata la proposta di 2 anni a Milano più 2 anni a Nanchino); in tal caso, Perez potrebbe accettare di sedersi a un tavolo e trattare per evitare di perderlo a zero.

A quel punto, l’idea del giocatore sarebbe più chiara e ci sarebbero più margini di manovra anche per le stesse merengues al fine di trovare il suo sostituto.

L’ormai probabile ingresso di Giuseppe Marotta nello staff dirigenziale potrebbe essere un’arma in più in mano all’Inter, visti i rapporti positivi che legano l’ex amministratore delegato della Juventus al Real Madrid.

Fonte: FC Internews