Offerte per Icardi? Bubbole non ne arrivano da tre anni.

Nemmeno Florentino Perez, spinto da tifosi e stampa spagnola ha mai approcciato l'Inter con un'offerta per il giocatore.

Nemmeno Florentino Perez, spinto da tifosi e stampa spagnola ha mai approcciato l’Inter con un’offerta per il giocatore.

Offerte per Icardi? Bubbole non ne arrivano da tre anni.

Anche l’edizione odierna di Repubblica, come quasi tutti i quotidiani odierni, si occupa della questione Icardi riprendendo le parole pronunciate ieri da Wanda Nara e sottolineando come le offerte per l’attaccante annunciate dalla moglie-agente non siano ad oggi così concrete.

“Bubbole, purtroppo per tutti: per Icardi e per l’Inter, che un’offerta per Maurito la va cercando da mesi col lanternino, come Diogene cercava l’uomo, ma non la trova. La prossima settimana viva curiosità per l’incontro, che l’Inter vuole in sede, con Wanda.

Con Marotta non si sono mai seduti a un tavolo, anzi finora l’arrivo dell’ad non ha indotto la manager e moglie a esternazioni meno goffe (l’opposto di quelle che un manager avveduto farebbe), mentre nell’Inter, fin dai vertici più alti, monta come un’onda il fastidio per le continue foto ammiccanti o sexy della signora: non per anacronistico bigottismo, ma per una questione di opportunità, visto che è la moglie del capitano dell’Inter (per molti anni quel ruolo è stato della soave Paula Zanetti: anche i muri della sede interista grondano nostalgia al pensiero)”.

C’è un rinnovo in ballo di cui si parlerà presumibilmente settimana prossima, ma anche in questo caso da Repubblica puntano il dito verso Wanda.

“Un’altra offerta Maurito non ce l’ha, la stessa Inter da 3 anni non ne riceve: l’ultima fu del Napoli, quando Higuain andò alla Juve. E anche questo è un bel mistero. Perché nessuna grande d’Europa vuole Icardi? Gli indizi portano ancora a Wanda.

Il mondo del calcio, anche ad altissimi livelli, vive di logiche tribali o tardo-maschiliste, e per molti Mauro&Wanda rimarrà per sempre una coppia che non s’aveva da fare, perché Wanda era sposata a un altro calciatore.

Che ora lei diventi protagonista anche come manager, per giunta presentandosi con molti dilettantismi e comportamenti come minimo naif, non piace a nessuno”.

Fonti: Repubblica – FC Internews