Tottenham- Inter 1-0, le note di gara

Decide Eriksen a 10' dal termine

Decide Eriksen a 10′ dal termine, per il passaggio del turno è necessario un risultato migliore di quello che riuscirà ad ottenere il Tottenham a Barcellona…

LONDRA – Tutto rimandato al prossimo 11 dicembre. L’Inter di Luciano Spalletti viene sconfitta per 1 a 0 a Wembley dal Tottenham nella quinta giornata del Gruppo B della UEFA Champions League, venendo così raggiunta in classifica a quota 7 punti dagli inglesi.

Nell’ultimo turno del girone, i nerazzurri ospiteranno a San Siro il PSV e dovranno necessariamente raccogliere più punti degli Spurs, che saranno contemporaneamente impegnati a Barcellona.

Come prevedibile, i padroni di casa mettono subito in campo grande aggressività ed intensità. Al 7′ Harry Kane si rende protagonista di una percussione in area interista: il tiro-cross del capitano dei londinesi viene respinto in qualche modo col corpo da Handanovic.

Cinque minuti dopo, lo stesso Kane parte palla al piede e scarica al limite per Dele Alli, il cui destro termina alto non di molto. Al 19′ il Tottenham ci prova ancora con una conclusione da fuori, stavolta con Lamela, senza trovare lo specchio della porta nemmeno in questo frangente. L’Inter prova a pungere al minuto 28′ con Perisic, bravo a prolungare di testa per Icardi: Alderweireld stende in campo aperto l’argentino e viene ammonito dall’arbitro.

Il Tottenham torna a premere: al 30′, a seguito di una rapida ripartenza orchestrata da Sissoko, Lucas calcia col destro di prima intenzione: il tentativo del brasiliano viene neutralizzato a terra da un attento Handanovic. L’occasione da rete più importante del primo tempo vede protagonista al 38′ Winks, il cui morbido destro dal limite supera Handanovic ma sbatte contro la traversa.

I nerazzurri faticano soprattutto a metà campo e Luciano Spalletti sceglie di correre subito ai ripari, mandando in campo Borja Valero al posto di Radja Nainggolan, vittima di un affaticamento muscolare.

Proprio il neoentrato ha subito una buona chance nell’area avversaria, ma viene chiuso da Aurier al momento di calciare. Si va così al riposo col risultato fermo sullo 0 a 0.

Dopo l’intervallo, il match riprende su ritmi molto alti. Subito due conclusioni, una per parte: dapprima Vecino conclude sul fondo, poi Kane trova la parata centrale di Handanovic.

Al 58′ spettacolare ripartenza interista: Politano allarga per Icardi, che cerca il cross a centro area senza però trovare un compagno pronto a intervenire. Due minuti più tardi, su azione da corner, De Vrij è bravissimo a chiudere su Kane appostato sul secondo palo.

Grande opportunità per Skriniar al 62′: sul cross morbido di Perisic dalla destra, lo slovacco, appostato sul secondo palo ma in precario equilibrio, non riesce per un soffio a trovare il tocco vincente. La risposta del Tottenham non si fa però attendere: al 70′ Vertonghen di testa anticipa tutti sulla punizione tagliata del neoentrato Eriksen, non trovando la porta per pochi centimetri.

Al 76′ la squadra di Spalletti va ancora vicina alla rete: la splendida combinazione tra Borja Valero e Perisic porta il croato alla conclusione col mancino, che costringe Lloris ad una grande parata. Forse nel suo momento migliore, l’Inter subisce il gol degli inglesi: al minuto 80 Alli riceve da Sissoko e appoggia per l’accorrente Eriksen, che non lascia scampo ad Handanovic col mancino.

Spalletti manda in campo Miranda e Keita al posto di De Vrij e Politano e, subito dopo, D’Ambrosio impegna nuovamente Lloris con un violento destro dalla distanza.

Il direttore di gara concede tre minuti di recupero ma a nulla valgono gli sforzi nerazzurri nel finale: Tottenham-Inter si chiude sul risultato di 1 a 0.

Ora, bisogna subito ributtarsi nel campionato, il cui calendario ci riserva due trasferte molto complicate in casa di Roma e Juventus, prima dell’ultima giornata di Champions League contro il PSV.

Sempre #ForzaInter!

TOTTENHAM-INTER 1-0
Marcatori: 80′ Eriksen (T)

TOTTENHAM: 1 Lloris; 24 Aurier, 4 Alderweireld, 5 Vertonghen, 33 Davies; 8 Winks (87′ 15 Dier), 15 Sissoko; 11 Lamela (70′ 23 Eriksen), 20 Alli, 27 Lucas (62′ 7 Son); 10 Kane
A disposizione: 22 Gazzaniga, 3 Rose, 16 Walker, 18 Llorente
Allenatore: Mauricio Pochettino

INTER: Handanovic; 33 D’Ambrosio, 6 De Vrij (82′ 23 Miranda), 37 Skriniar, 18 Asamoah; 8 Vecino, 77 Brozovic; 16 Politano (83′ 11 Keita), 14 Nainggolan (44′ 20 B. Valero), 44 Perisic; 9 Icardi
A disposizione: 27 Padelli, 10 Lautaro, 13 Ranocchia, 87 Candreva
Allenatore: Luciano Spalletti

Ammoniti: Alderweireld (T), Lamela (T), De Vrij (I), Son (T)

Recupero: 1′ + 3′

Arbitro: Cakir
Assistenti: Bahattin, Tarik
Arbitri d’area: Göçek Hüseyin, Şimşek Barış
IV uomo: Emre

Fonte: sito ufficiale F.C. Internazionale