Vai al contenuto

10 anni del progetto SportZone, le parole di Zanetti

10 anni del progetto SportZone, le parole di Zanetti. Trasmettere i valori dello sport ai ragazzi di Milano attraverso iniziative di sensibilizzazione. Questo è l’obiettivo del progetto SportZone, organizzato dal Comune di Milano e Comunità Nuova, con la collaborazione di FC Internazionale Milano.
La Sala Alessi di Palazzo Marino ha ospitato, nella giornata di ieri, la celebrazione del decimo anniversario del progetto alla presenza dell’Assessora allo Sport, al Turismo e alle Politiche Giovanili del Comune di Milano Martina Riva, del fondatore di Comunità Nuova Don Gino Rigoldi e del vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti.

Progetto SportZone, Zanetti annuncia una nuova iniziativa

Zanetti SportZone firma autografi.

Inclusione, rispetto, contrasto ad ogni forma di discriminazione: questi i punti toccati durante l’intervento del dirigente nerazzurro, che si è detto entusiasta di rappresentare l’Inter occasioni come queste, fondamentali nel saper creare un forte legame con i ragazzi del territorio.
Zanetti ha altresì approfittato dell’occasione per annunciare una nuova iniziativa promossa dalla società, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale della Lombardia: gli allenatori delle squadre del settore giovanile nerazzurro saranno disponibili, per le scuole elementari e medie interessate, ad aprire il centro sportivo di Interello — intitolato a Giacinto Facchetti — per un’occasione di confronto con i docenti di educazione fisica.

«Un’opportunità — ha riassunto Zanetti — che permette di avviare un dialogo tra gli insegnanti e i professionisti del nostro settore giovanile». Il vicepresidente si è trattenuto a margine dei festeggiamenti per il progetto SportZone, concedendosi ai numerosi e giovanissimi fans per una sessione di foto e autografi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessio Castagnoli

Alessio Castagnoli

Aspirante giornalista, sempre alla ricerca di qualcosa da dire e cercando di farlo nel migliore dei modiView Author posts