Vai al contenuto

Accordo Pimco-Zhang apripista alla cessione: c’è già una trattativa con i sauditi

Le indiscrezioni avanzate dal quotidiano La Verità sul prestito del fondo Pimco a Zhang: un “bridge to disposal” per cedere l’Inter. E rispunta il fondo PIF.

In corso la partita più importante della stagione dell’Inter. Non tanto per il campo e per la conquista del titolo – questione già archiviata con la matematica vittoria del ventesimo tricolore e della seconda stella -, ma quanto per il futuro societario dietro il club nerazzurro.

Da giorni si discute sull’arrivo di un nuovo prestito – che sostituirà il prestito di Oaktree in scadenza il 20 maggio – per il presidente interista, Steven Zhang. Il patron nerazzurro ha, infatti, raggiunto l’accordo con il fondo Pimco per un nuovo prestito (che andrà a saldare quello precedente). Un finanziamento che, però, spinge verso una futura cessione del club da parte di Zhang: ecco le indiscrezioni sull’accordo e sui possibili acquirenti dell’Inter.

L’accordo tra Zhang e il fondo californiano Pimco porterà nelle casse societarie circa 430 milioni di euro, che in parte andranno a saldare il prestito in scadenza con il precedente finanziatore statunitense. Un prestito che darà alla famiglia Zhang la possibilità di non cedere immediatamente l’Inter (che controlla attraverso la società lussemburghese Great Horizon), ma che auspica ad una ricerca di nuovi e futuri acquirenti.

Avevamo già trattato sulla possibilità di un prestito per una cessione, seguendo le impressioni de Il Sole 24 Ore. Uno scenario che sembra farsi più probabile secondo i media. A lanciare le indiscrezioni sull’obiettivo principale del prestito è il quotidiano La Verità: secondo il giornale di stampa nazionale, il finanziamento in questione è un “bridge to disposal“, ovvero finalizzato alla cessione dell’Inter.

Un accordo che si basa sulla fiducia che il prestito venga saldato attraverso la cessione del club da parte di Steven Zhang. In questi giorni cruciali per l’arrivo del nuovo capitale nelle casse societarie, che salderanno immediatamente il finanziamento di Oaktree, le voci sulla futura cessione si fanno più importanti. Sempre secondo La Verità, sullo sfondo c’è già un acquirente del club.

Non solo. A quanto risulta, per il quotidiano, la famiglia Zhang è già in trattativa con questo acquirenti. Si tratta delle famiglie arabe legate al fondo Pif che stanno trattando con i consulenti di Suning per la cessione dell’Inter per un’operazione che potrebbe aggirarsi ad una cifra di un miliardo e 300 milioni di euro.

La trattativa quindi riporta i sauditi di Pif ad essere accostati alla proprietà dell’Inter. Già in passato il fondo arabo era stato legato ad un possibile acquisto della club nerazzurro. Ma non è una prerogativa della società interista: il fondo Pif aveva avanzato interessi anche per altri club di Serie A, quali la Roma e il Milan. Proprio per quanto riguarda la squadra rossonera, l’interesse saudita è emerso pure nelle carte giudiziarie che riguardano l’inchiesta sulla proprietà del fondo RedBird di Gerry Cardinale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts