Vai al contenuto

Acerbi-Juan Jesus fanno saltare anche Raspadori: nervi tesi tra Inter e Napoli

Il caso Acerbi-Juan Jesus allontana Raspadori. La tensione tra Inter e Napoli è tornata a salire nelle ultime settimane dopo lo spiacevole episodio capitato a San Siro e dopo due settimane in cui si è parlato solo del caso razzismo verso Acerbi, in mancanza di calcio giocato.

Siamo abituati, le pause nazionali sono ormai diventati periodi nel quale si cerca di trovare la notizia o il caso a tutti i costi, quasi andando a crearlo.

Rapporti Napoli-Inter ai minimi storici, si guarda verso Genova

Gudmundsson inter genoa

Nonostante la sentenza del giudice sportivo assolva Acerbi per mancanza di prove, la bufera sul difensore azzurro e sull’Inter non sembra placarsi. Se per la società meneghina la questione si è conclusa con la sentenza e con un “non ho niente da dire” da parte di Marotta, per altre tifoserie e addetti ai lavori la questione continua.

In primo luogo dalla società partenopea che si sente profondamente penalizzata dalla giustizia sportiva e dal “palazzo”, tanto da annunciare la rimozione di ogni badge inerente alla lotta al razzismo sulle proprie maglie.

Non solo, le conseguenze di questo caso potrebbero avere strascichi anche sulla relazione in termini di affari tra le due società.

Come riporta il Corriere dello Sport, riportando la questione in prima pagina nell’edizione odierna, i rapporti sono attualmente molto tesi, a tal punto da poter dare per scontato il mancato arrivo dell’attaccante azzurro come rinforzo in attacco.

I rapporti si erano già incrinati dopo la vicenda Zielinski, che ricordiamo essere promesso sposo dell’Inter una volta liberatosi a zero a fine giungo.

Per questo motivo, l’obiettivo numero uno per rinforzare l’attacco è stato individuato in Gudmudsson, attaccante del Genoa, che sta impressionando questa stagione per tecnica, capacità di dribbling e senso del gol.

Tutte caratteristiche, sopratutto il dribbling, che vengono ricercate dalla dirigenza nerazzurra.

La trattativa con il Genoa pare più facile da imbastire, considerando anche il possibile inserimento di qualche contropartita tecnica gradita ai rossoblu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts