Inter: le dichiarazioni di Fulvio Collovati

Fulvio Collovati, ai microfoni di TMW Radio, ha analizzato la stagione interista.

Inter: le dichiarazioni di Fulvio Collovati

Fulvio Collovati, ai microfoni di TMW Radio, ha analizzato la stagione interista.

“Il problema dell’Inter è che ci sono stati troppi cambiamenti radicali in società. Prima mancava un punto di riferimento di cui i calciatori hanno bisogno”. “La squadra è stata costruita male, è sopravvalutata: le ultime campagne acquisti sono state fallimentari. Si è comprato a caso senza un progetto”. “Ausilio? In qualsiasi altra azienda non calcistica dovrebbe dimettersi. Il suo ruolo è comprare giocatori in case alla cifra che dà la società: se sbaglia, deve pagare chi li ha scelti. Se hanno scelto Sabatini vuol dire che la società non è soddisfatta”. “L’Inter ha scelto una persona: pieni poteri a Sabatini. Come allenatore potrà prendere Spalletti, Pochettino o Jardim. Ma non sono prime scelte, quella è Conta, poi Simeone”. “Spalletti è migliore di Pioli. La storia dell’Inter dice che serve una personalità forte. Spalletti è un uomo forte, che ha carattere. Roma è una piazza difficile quanto Milano. Non sarà la prima scelta, ma sarebbe un ottimo allenatore”.

Rassegna Stampa 

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email