L’Inter si sta scavando sotto il fondo del barile!

Suning vuole Conte o Simeone, a tutti i costi.

L’Inter sprofonda, tra crisi d’identità, confusione generale ed errori a catena. Con questo campionato ormai buttato e giocato quasi per inerzia, la società pensa già al prossimo anno. Lo conferma il Corriere dello Sport: “I vertici nerazzurri sono già attivi, sanno di non poter sbagliare scelta e pretendono il meglio per dimenticare questa stagionaccia. Vogliono Antonio Conte o Diego Simeone in panchina, e non baderanno a spese per convincere uno dei due, strapparlo al Chelsea o all’Atletico Madrid. Offriranno un ingaggio monstre, 15 milioni di euro a stagione comprensivi di bonus e premi legati ai risultati, ma non punteranno soltanto sul fruscio delle banconote, su un salario che nessun tecnico percepisce oggi in Europa: no, proporranno un grande progetto, testimoniato da nuovi interventi sul mercato, dall’innesto di top player che possano infondere esperienza e qualità”. Obiettivi chiari: tornare in Champions e lottare per lo scudetto. “Il casting non può partire adesso, sarà necessario pazientare ancora qualche giorno, aspettare che Conte completi la sua cavalcata in Premier League e che Simeone giochi il ritorno di Champions con il Real. Allora partirà l’assalto dopo i sondaggi, sarà il momento della corte serrata. L’Inter sa che non sarà facile, ma farà di tutto prima di arrendersi”, evidenzia il Corsport. Le alternative? I nomi sono i soliti: Spalletti il più gettonato come terzo incomodo, ma si è parlato anche di Jardim, di Paulo Sousa, di Prandelli, di Di Francesco e addirittura del ritorno di Mancini.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email