Vai al contenuto

Avv. Afeltra: “Esposto contro l’Inter? Ecco cosa rischiano i nerazzurri”

Intervenuto a Telelombardia, l’Avvocato Afeltra chiarisce la situazione creata dal gruppo di avvocati di fede juventina che hanno accusato l’inter di non aver i requisiti necessari per potersi iscrivere al campionato. 

L’ultima trovata di un gruppo di tifosi juventini, dietro al nome di Jdentita Bianconera, è quella di accusare la società nerazzurra di essersi iscritta al campionato nonostante la situazione debitoria.

Gli esempi portati da questo gruppo di avvocati e tifosi sono quelli di Siena e Reggina, ovvio due società che sono retrocesse negli anni precedenti a causa dell’impossibilità di far fronte alla loro situazione debitoria e per questo condannati alla retrocessione.

L’Inter non rischia nulla

sala zhang

La conferma che si tratti di aria fritta arriva anche dalle parole dell’avvocato Roberto Afeltra, intervenuto ai microfoni di Telelombardia per fare chiarezza sulla vicenda.

Afeltra ribadisce come l’esposto presentato alla Covisoc contenga alcune lacune giuridiche che lo rendono innocuo.

In primo luogo, la situazione a cui si fa riferimento di Siena e Reggina era molto diversa dalla situazione economica attuale dell’Inter.

Nel caso delle due squadre citate come esempio, l’impossibilità delle due società di ripagare un debito scaduto portarono la Covisoc a decidere per l’esclusione dal campionato.

D’altra parte la situazione debitoria dell’Inter e il prestito contratto con Oaktree, che nascono dallo stato patrimoniale e non dal conto economico, sono scenari reali ma non incidono nella sussistenza dei debiti.

Inoltre, questa situazione dovrebbe essere notificata dalla Covisoc stessa nel momento in cui ritenesse che l’iscrizione al campionato possa essere a rischio.

Un’altro elemento che smonta questa tesi anti-inter riguarda proprio il soggetto che ha presentato l’esposto, ovvero Identità Bianconera. L’associazione di tifosi bianconeri non è un tesserato federale, rendendo così l’esposto irricevibile e non ascrivibile agli atti. La Covisoc ha già fatto sapere che la società può tranquillamente continuare a svolgere le sue attività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts