Serie A il pagellone del mercato parte 2

Il pagellone del mercato: Roma e le altre

Il pagellone del mercato: Roma e le altre

Serie A il pagellone del mercato parte 2

 

Calciomercato

Roma: Nuovo ds, nuovo allenatore, tanti cambiamenti nella rosa. La Roma ha vissuto l’ennesima rifondazione e chissà se questa sia la strada giusta. Petrachi si è acceso nel finale, il colpo Mkhitaryan è da applausi per costi e formula. Ma l’armeno è un trequartista, da ala ha sempre faticato e in quel ruolo ci sono già Zaniolo e Pastore. Convince meno il prestito secco di Zappacosta e Smalling. Quest’ultimo sa alternare grandi prestazioni a errori inquietanti. Ma quantomeno ha esperienza. Pau Lopez nel derby è stato decisivo, è stato pagato tanto, del resto in quel ruolo serviva un ottimo innesto. Veretout dovrà ambientarsi nel ruolo di mediano, lui che è una mezzala. Diawara dovrà ricominciare a crescere dopo due anni in naftalina a Napoli. Il rinnovo di Dzeko è il miglior colpo di questa estate. Le cessioni di Manolas ed El Shaarawy sono pesanti e la società non sembra averli rimpiazzati a dovere. VOTO 6

Lazio: Tare lo ha definito un mercato intelligente. Sicuramente è stato un mercato mirato. Lazzari a destra è un grande colpo, perfetto per il sistema di gioco d’Inzaghi che l’ha voluto a tutti i costi. Jony è un acquisto intrigante, lo scorso anno è stato il terzo miglior assistman della Liga, se riuscisse ad adattarsi al nuovo ruolo, diventerebbe un fattore. Ma può essere un jolly per cambiare modulo in corsa. Vavro andrà scoperto, dovrà abituarsi alla difesa a tre, per ora gli sono stati preferiti Bastos e Luiz Felipe, ma a Copenaghen ha fatto vedere ottime cose. Adekanye e Andre Anderson sono due scommesse, andranno aspettati e valutati con calma. L’aver tenuto Milinkovic-Savic vale tanto. Si doveva fare qualcosa di più in uscita. VOTO 6,5

Genoa: Altro giro, altra rivoluzione. È il gioco preferito di Preziosi. Via Prandelli e dentro Andreazzoli, poi tanti cambiamenti. La squadra però dà l’idea di essere solida, di livello, forse mai così tanto negli ultimi dieci anni. Schöne è un colpo eccezionale per la mediana, così come Pinamonti si sta rivelando un attaccante di livello e la coppia con Kouame può diventare una delle migliori per questa fascia del campionato. Bene la conferma di Radu in porta. VOTO 7

Lecce: Il colpo Babacar sul gong, dopo aver inseguito Yilmaz e Choupo-Moting, è importanto e il ragazzo ha forse l’ultima occasione per dare un senso diverso alla sua carriera. Un mercato difficile, fatto di scommesse, di azzardi, ma del resto non poteva essere altrimenti. Si punta su Liverani, sulla sua idea di calcio. Lapadula cerca il rilancio, Imbula in mezzo dovrà essere un leader, immergersi nella nuova realtà e dare esperienza e sostanza a un reparto che pare altrimenti debole per la categoria. Dietro Rossettini dovrà dare esperienza, mentre Benzar spinta e freschezza a destra. VOTO 5,5

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!

Fonte FOX SPORTS

Print Friendly, PDF & Email