Vai al contenuto

Caso Maignan: no del consiglio comunale alla cittadinanza onoraria

Caso Maignan. Si torna a parlare del bruttissimo episodio di razzismo andato in scena alla Dacia Arena di Udine durante il match tra Udinese e Milan dello scorso 20 gennaio. Purtroppo anche in questo caso, la notizia è destinata a far parlare in negativo visto che a seguito della richiesta da parte del primo cittadino di Udine Alberto Felice de Toni di rilasciare al portiere del Milan la cittadinanza onoraria, il consiglio comunale ha respinto tale proposta.

Per approvare questa proposta serviva il voto dei tre quarti dei consiglieri comunali che non è stata ottenuta grazie al voto contrario compatto dell’opposizione di centrodestra. Un secco no dunque a un riconoscimento, che avrebbe ovviamente avuto un valore fortemente simbolico dopo i terribili fatti avvenuti.

Gesto davvero incomprensibile dal consiglio comunale

milan maignan maresca

Si potrà dire che non è da questi dettagli o da queste iniziative che si sconfigge col problema  del razzismo, ma senz’altro sono sempre dei punti di partenza, e veder negati pure questi lascia molto perplessi sempre di più.

Un gesto che va nel senso totalmente opposto rispetto al minuto di applausi che si è tenuto a San Siro sabato sera al minuto 16, per omaggiare proprio Maignan e sottolineare la vicinanza al proprio portiere.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts