Vai al contenuto

Caso Pogba, la Procura antidoping chiede una maxi squalifica

Pogba Juventus
CONDIVIDI:
Banner Libro

Paul Pogba rischia di star fuori dai campi di calcio per un periodo più lungo del previsto. Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, la Procura nazionale antidoping ha richiesto per il francese 4 anni di squalifica. Da parte del centrocampista bianconero, dunque, trovato positivo al testosterone sintetico dopo la partita Udinese-Juventus del 20 agosto scorso, non vi sarebbe alcun patteggiamento.

Gli sviluppi

Dopo la sospensione in via cautelare avvenuta il 12 settembre, Pogba era stato sottoposto anche alle controanalisi, che ne hanno rivelato il 6 ottobre nuovamente la positività. I quattro anni di richiesta di squalifica rappresentano la sanzione prevista per doping in caso di mancato patteggiamento: il giocatore avrebbe infatti rifiutato quello che lo avrebbe visto per due anni lontano dai campi, pertanto dovrà presentarsi ad un processo davanti al Tribunale nazionale antidoping.

Sempre più vicina ovviamente anche la rescissione contrattuale con la Juventus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stefano Carriero

Stefano Carriero