Vai al contenuto

Champions League: al 50% la vince un ex nerazzurro

Champions League, Inter e le altre italiane fuori ma la competizione entra nella sua fase più calda. Gli abbinamenti sono stati sorteggiati e il tabellone ha preso forma, con gli spettacolari match dei quarti di finale che prenderanno il via il 9 e 10 aprile e si concluderanno poi con la gara di ritorno fissata tra il 16 e il 17. La strada per Londra, dove il 1 giugno verrà incoronata la regina d’Europa, è ancora molto lunga.

Gli uomini di Simone Inzaghi sono stati eliminati da un Atletico Madrid decisamente più cinico e rapace dagli 11 metri, dopo 180 minuti di fuoco che ci hanno regalato una sfida molto equilibrata tra due formazioni di altissimo livello. Anche tra i club rimasti, comunque, c’è chi ha vestito i colori nerazzurri e potrebbe arrivare fino alla fine: ecco il dato curioso.

Champions: se l’Atletico passa un nerazzurro sicuramente a Londra, e al 50% vince la coppa

Gli ex Inter in Champions Kovacic, Cancelo e Hakimi

Nella parte sinistra del tabellone, forse quella sulla carta più pericolosa, c’è soltanto un calciatore che ha soggiornato nella Milano nerazzurra: il nome è quello del croato Mateo Kovacic. All’Inter dal 2013 al 2015, il centrocampista del Manchester City ha già alzato il trofeo in quattro occasioni (tre con il Real Madrid e una con il Chelsea), e per conquistarlo una quinta volta dovrebbe prima affrontare prima proprio i Blancos e poi una tra Bayern Monaco e Arsenal.

Dall’altra parte, invece, un posto per un ex nerazzurro in semifinale è assicurato grazie all’incrocio tra PSG e Barcellona. La sfida, in questo caso, è sulle fasce, perché a scontrarsi saranno gli ex terzini interisti Joao Cancelo per i Blaugrana e Hakimi tra i francesi. Il primo è stato a Milano nel 2017/2018, il secondo nel 2020/2021, ma a differenza di Cancelo il marocchino ha già conquistato una volta la Champions League nel 2017/2018 con il Real Madrid.

L’ultima gara è quella tra Atletico Madrid e Borussia Dortmund, in cui l’ex Inter va trovato sulla panchina: è infatti proprio l’artefice dell’eliminazione di Lautaro e compagni, Diego Simeone, ad aver vestito la maglia dell’Inter dal 1997 al 1999 vincendo anche una Coppa Uefa. Il tecnico argentino è ancora alla ricerca della sua prima Champions League.

Un ex Inter in 4 squadre su 8, dunque, e tre tutti da una parte del tabellone. Curioso pensare, allora, che se i Colchoneros proseguissero la loro corsa battendo i tedeschi affronterebbero una tra Barcellona e PSG: a quel punto un ex nerazzurro avrebbe assicurato il posto in finale, e chissà che dall’altra parte non ci possa finire proprio il Manchester City di Kovacic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati