Vai al contenuto

Dimarco è uno dei migliori esterni in Europa: lo dicono i numeri

Dimarco rendimento top. Tra le molte note positive della stagione nerazzurra, una nota ancora più lieta è il rendimento che sta avendo Federico Dimarco.

La storia del terzino di origini milanesi è  cambiata nell’estate del 2021 quando, Simone Inzaghi approdato da poco sulla panchina nerazzurra decise di dargli fiducia e confermarlo nella rosa 2021/2022.

Fino a quel momento per Federico l’Inter rappresentava la squadra che tifava da bambino e nel quale aveva fatto tutto il percorso giovanile ma non presentava una possibilità in prima squadra.

Da quel momento però, il rendimento del laterale sinistro è cresciuto esponenzialmente, pur avendo davanti a sé un Ivan Perisic che in quella stagione sembrava davvero incontenibile.

La svolta per Dimarco arriva però con l’addio del croato, quando si impone come titolare nella scorsa stagione, fino ad arrivare a disputare una finale di Champions a tratti eroica e andando vicinissimo al gol.

Ha concluso la scorsa stagione segnando 4 gol e 3 assist.

Numeri da top player

Aldilà della partita singola, sono i numeri a fare impressione: fino a questo momento in stagione, l’esterno interista ha già  messo a segno 4 reti e servito 6 assist, migliorando i numeri della scorsa annata.

Comparando questi numeri con Theo Hernandez, a detta di molti il miglior esterno sinistro in Europa, si nota come entrambi hanno siglato 4 gol ma come Theo abbai fornito 3 assist ai compagni, la metà del suo rivale cittadino.

I due giocatori che arano le fasce sinistre di Inter e Milan ricoprono ruoli in moduli diversi e sopratutto hanno richieste differenti da parte dei loro tecnici, resta comunque un paragone interessante tra i due migliori esterni del nostro campionato.

Se dovessimo espandere l’orizzonte all’intera Europa, di esterni che ricoprono lo stesso ruolo nello stesso modulo troveremmo solamente Frimpong del Bayern Leverkusen con 7 gol e 7 assist in Bundesliga, giocando però sulla destra.

Alphonso Davies del Bayer Monaco è fermo a 1 gol e 3 assist, mentre Robertson del Liverpool è anche lui fermo a un solo gol e un solo assist.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts