Vai al contenuto

TORINO-INTER 0-3: i nerazzurri tornano alla vittoria

Diretta Torino-Inter 0-3 risultato finale

Un secondo tempo partito come il primo, sottotono. Poi i cambi che stravolgono la gara. Dumfries al posto di Darmian scalato in difesa dona maggiore pericolosità alla manovra nerazzurra. E difatti da una sua giocata sull’out di destra nasce l’assist al bacio per Thuram che la sblocca al 59′.

Da quel momento gara tutta in discesa a al 67′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva il raddoppio di Lautaro Martinez, sino a quel momento assente. Gara in controllo e nel recupero c’è tempo anche per la ciliegina sulla torta con il calcio di rigore messo a segno da Calhanoglu. Termina quindi 3-0. Tre punti importantissimi per mettere pressione in vista del big match di domani tra Milan e Juventus.

Diretta Torino-Inter: 0-0 fine primo tempo

Si va all’intervallo sullo 0-0 allo stadio Grande Torino. I nerazzurri sono partiti bene, arrembanti. Prima mezz’ora è un continuo nerazzurro: possesso palla, facilità di arrivare al limite. Torino attendista che però si difende bene. Difatti l’unica occasione pericolosa che si registra è la punizione di Calhanoglu di poco alta al 28′.

Nel finale di primo tempo si spengono i nerazzurri e si accendono i padroni di casa che minuto dopo minuto iniziano a farsi vedere sempre di più dalle parti di Sommer. Il portiere svizzero si supera al 38′ sul tiro a giro di Demba Sick destinato all’incrocio. Successivamente ancora Sommer decisivo sul colpo di testa da distanza ravvicinata di Pellegri al 44′.

Diretta Torino-Inter: prepartita

Ore 17.45:

Inzaghi a Dazn: “Se mi preoccupa il fatto di non poter fare turnover in attacco? Questo è il problema che hanno diverse squadre, il sogno di ogni allenatore è avere tutti a disposizione. Purtroppo oggi mancano Arnautovic in attacco ma anche Cuadrado, due giocatori che ci avrebbero aiutato nelle rotazioni”.

Ore 17.35:

Acerbi a Inter TV: “Abbiamo visto col Bologna, dove abbiamo segnato subito, come è andata a finire. Ogni partita è a sé, poi ci sono state le Nazionali, il campo è difficile, loro sono una squadra veloce, fisica, giocano molto sull’uno contro uno… Cercheremo di fare la nostra partita cercando di recuperare i punti persi col Bologna, mettendoci la testa perché sarà una gara molto dispendiosa e dobbiamo segnare e vincere la partita. Che sia al primo minuto o al centesimo non importa, dobbiamo giocarla da squadra, è quello che importa”.

Ore: 17.30:

Acerbi ai microfoni di Dazn: “Non mi è ancora andata giù la partita col Bologna perché non puoi prendere due gol a San Siro dopo essere andato in vantaggio 2-0. Non è che gli attaccanti possono sempre fare gol, anche se sono forti, dovevamo difendere meglio. Oggi sarà dura. Il passato è passato, contro il Torino sarà difficile”.

Ore 16.50:

Uscite le formazioni ufficiali. Per l’Inter riposano Dumfries s Bastoni come anticipazioni della vigilia. Al loro posto Darmian e Acerbi. Per il resto 11 confermati:

INTER: 1 Sommer; 28 Pavard, 6 De Vrij, 15 Acerbi; 36 Darmian, 23 Barella, 20 Calhanoglu, 22 Mkhitaryan, 32 Dimarco; 9 Thuram, 10 Lautaro Martinez.

In panchina: 12 Di Gennaro, 77 Audero, 2 Dumfries, 5 Sensi, 14 Klaassen, 16 Frattesi, 21 Asllani, 30 Carlos Augusto, 31 Bisseck, 42 Agoume, 70 Sanchez, 95 Bastoni.

TORINO: 32 Milinkovic-Savic; 61 Tameze, 3 Schuurs, 13 Rodriguez; 19 Bellanova, 28 Ricci, 77 Linetty, 20 Lazaro; 16 Vlasic, 23 Seck; 11 Pellegri.

In panchina: 1 Gemello, 71 Popa, 6 Zima, 8 Ilic, 9 Sanabria, 10 Radonjic, 15 Sazonov, 27 Vojvoda, 66 Gineitis, 79 Savva, 84 Antolini, 94 N’Guessan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA