Vai al contenuto

Dopo Calhanoglu anche Sanchez rifiuta l’Arabia Saudita

I milioni provenienti dai campionati arabi non sembrano sortire gli effetti sperati in termini di appeal sui calciatori del nostro campionato. Dopo il “no” secco di Hakan Calhanoglu, che ha rifiutato un’offerta da 18 milioni di euro proveniente dal club di Al Hilal, ecco che un altro giocatore nerazzurro chiude le porte, al momento, alle offerte faraoniche provenienti da altri due club: l’Al-Ittihad di Marcelo Gallardo e l’Al-Ettifaq di Steven Gerrard.

Rimpolpare il proprio conte corrente non è, ad oggi, l’obiettivo primario del cileno che, tornando in nerazzurro, ha deciso di intraprendere un percorso chiaro: chiudere da protagonista la sua avventura europea, in una squadra che lotterà sicuramente per il titolo nazionale e che ha voglia di ripetersi anche in ambito europeo.

Inoltre, Alexis vuole prepararsi al meglio per la Copa America del 2024, in programma negli Stati Uniti, dal 20 giugno al 14 luglio. Ecco perchè lasciare l’Inter per i petroldollari arabi o per sposare progetti minori, sportivamente parlando, rischierebbe di fargli fare un passo indietro.

Al momento, quindi, l’avventura di Sanchez in nerazzurro è tutt’altro che a rischio e la speranza di tutti i tifosi è che sia il preludio ad un 2024 in cui il giocatore possa lasciare maggiormente il segno, diventando uno dei protagonisti della tanto desiderata cavalcata verso la gloria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera