Alla scoperta di Cédric Soares

Vi presentiamo Cedric Soares, il nuovo entrato nella famiglia nerazzurra

Vi presentiamo Cedric Soares, il nuovo entrato nella famiglia nerazzurra

Alla scoperta di Cédric Soares

Nome: Cédric Ricardo Alves Soares
Soprannome: –
Nazionalità: Portogallo
Età: 27
Altezza: 171 cm
Nazionale: sì
Piede: destro
Ruolo principale: terzino destro
Eventuali altri ruoli: centrocampista esterno destro
Valutazione calciomercato: 15 milioni
La nostra fanta-valutazione: ****

CARATTERISTICHE TECNICHE – Terzino destro ideale per la difesa a quattro e all’occorrenza anche esterno di centrocampo in un 3-5-2, Cédric Soares è un giocatore poco appariscente, ma di grande esperienza internazionale e utilissimo nello scacchiere di una squadra. Classico fluidificante dotato di grande corsa, in carriera ha dimostrato di saper spingere con continuità sulla propria corsia, mettendo in mezzo cross interessanti per le punte. Anche in fase difensiva però sa farsi valere: è attento in marcatura e rapido nelle chiusure. Ha un piede destro niente male, che sa usare non solo nei traversoni: qualche settimana fa, in Premier contro lo United, ha segnato un gol magistrale su punizione. E tra i pali c’era un certo de Gea…

LA CARRIERA – Nato in Germania da genitori portoghesi, Cédric torna in patria all’età di due anni e cresce calcisticamente nelle giovanili dello Sporting Lisbona. Debutta in prima squadra nella stagione 2010/11, dopodiché, l’anno successivo, viene mandato in prestito all’Académica, con la quale gioca 29 partite, vincendo la Coppa di Portogallo. Un anno a farsi le ossa, poi il rientro allo Sporting, dove dal 2013/14 diventa a tutti gli effetti un titolare. Allo stesso tempo, dopo aver fatto la trafila delle Nazionali giovanili, si guadagna la chiamata anche nella Seleção das Quinas, con la quale si laurea Campione d’Europa nel 2016, giocando tra l’altro da titolare la finale contro la Francia. Prima però, nel giugno 2015, si trasferisce in Inghilterra al Southampton: in tre stagioni e mezza con i Saints, colleziona 119 presenze, mettendo a referto due reti. Ora l’approdo all’Inter, in prestito oneroso con diritto di riscatto, con il portoghese che dovrà dare il meglio di sé per reggere il confronto con João Cancelo, ex nerazzurro e rivale nel suo ruolo con la maglia del Portogallo.

Fonte: Mondo Sportivo