Il punto sulla Serie A Tim alla 20sima giornata

La juve inciampa a Firenze… Si riaprono i giochi?

Forse è presto per parlarne ma la sconfitta della capolista Juventus sul campo della Fiorentina per 2-1 potrebbe anche aver riaperto il discorso scudetto. E’ giusto usare il condizionale perché oramai i bianconeri sono anni che dominano in lungo ed in largo però rispetto al passato pare che dopo la trasferta di Doha qualcosa sembra essersi rotto nello spogliatoio. Le reti di Kalinic prima e di Badelj su spizzicata di Chiesa poi hanno affossato la truppa bianconera e non è bastato il solito Higuain a suonare la carica.

Zitta zitta ne approfitta la Roma che di misura batte l’Udinese al Friuli grazie ad una rete di Nainggolan e si permette il lusso di sbagliare un rigore tirato alle stelle da Dzeko.

Si avvicina anche il Napoli che sembra aver ripreso il discorso iniziato lo scorso anno e batte 3-1 il Pescara, dopo un primo tempo anonimo si svegliano i partenopei a segno con Tonelli, Hamsik e Mertens mentre Caprari rende meno amaro il passivo.

Vince in rimonta la Lazio che batte l’Atalanta 2-1, all’iniziale vantaggio orobico firmato da Petagna rispondono Milinkovic-Savic prima e Immobile poi. Può essere dunque la Lazio una seria candidata alla lotta Champions? Dipenderà dalla continuità e dagli scontri diretti che(escluso contro i bergamaschi)li ha visti sempre perdenti.

Succede di tutto nel match dell’Olimpico tra Torino e Milan, primo tempo dominato dai granata avanti 2-0 con reti di Belotti e Benassi ed un rigore sbagliato da Ljajic che ha rischiato di affondare definitivamente l’undici di Montella. Nella ripresa scompare il Torino e vengono fuori i rossoneri che rimontano grazie a Bacca e Bertolacci rischiando di vincerla, in tutto ciò nel finale ci scappa l’espulsione per Romagnoli. 2-2 il risultato finale con Mihajlovic infuriato ed un pareggio che alla fine non fa felice nessuno. 

Quinta vittoria consecutiva per l’Inter che grazie alla cura del “potenziatore”Pioli sembra rinata. 3-1 il risultato finale, clivensi immeritatamente in vantaggio con Pellissier dopo un lungo dominio nerazzurro legittimato nel finale da Icardi, Perisic ed Eder. La domanda sorge spontanea: e se Pioli avesse preso ad agosto la squadra a quest’ora dove sarebbe?

Altri risultati: al Sant’Elia finisce 4-1 tra Cagliari e Genoa, vantaggio dei grifoni con Simeone e rimonta sarda firmata da Joao Pedro, doppietta di Borriello e Farias. Sampdoria ed Empoli preferiscono non farsi male accontentandosi di un misero 0-0. Vince il Sassuolo 4-1 sul Palermo, vantaggio siciliano con Quaison e rimonta neroverde firmata da Matri, Ragusa, ancora Matri e Politano. Infine ennesima sconfitta casalinga per il Crotone battuto 0-1 dal Bologna grazie ad un gol di Dzemaili.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email