Il punto sulla Serie A Tim alla 23sima giornata

Cade l’Inter allo Juventus Stadium dopo 7 vittorie consecutive…

Alla ventitreesima giornata possiamo azzardare che da qui fino al termine della stagione le prime tre (Juventus, Napoli e Roma) potrebbero un campionato a parte. La Juventus vince il big match contro l’Inter 1-0 grazie ad un gol di Cuadrado e traccia un solco importante proprio con i nerazzurri. Mancano due rigori non visti ma questo era anche da mettere in conto, alla fine vale il risultato finale e quello purtroppo ha premiato la compagine di Allegri.

Calcio spettacolo all’Olimpico dove la Roma seconda in classifica dopo la brutta sconfitta di Genova travolge 4-0 una Fiorentina che comunque aveva iniziato bene il match. Due gol di Dzeko, Fazio e Nainggolan regolano i viola e permettono ai giallorossi di continuare a sperare. 

E’ un Napoli spumeggiante quello visto a Bologna, il team di Sarri travolge 1-7 la squadra di Donadoni grazie ad una tripletta di Hamsik e ad una quaterna di Mertens, in mezzo ci mettiamo anche il rigore sbagliato dai felsinei con Destro e la rete della bandiera di Torosidis.

Altra protagonista di giornata è la Lazio che batte 2-6 il Pescara e supera l’Inter al quarto posto, altro protagonista è Marco Parolo autore di quattro gol, le altre reti portano la firma di Keita e Immobile. A dire il vero il Pescara ci aveva provato riuscendo ad agguantare il 2-2 momentaneo con Benali e Brugman e sbagliando un rigore con Caprari. L’Atalanta liquida già nel primo tempo la pratica Cagliari con un 2-0 finale frutto di una doppietta di Gomez ed aggancia in classifica l’Inter. La squadra di Gasperini pare fin qui non avere risentito per nulla del mercato di gennaio che gli ha portato via dei pezzi molto importanti. Continua la caduta libera del Milan che dalla vittoria della Supercoppa non sembra azzeccarne più una, cade in casa 0-1 contro la Sampdoria grazie ad una rigore di Muriel. In quel di Empoli il Torino si fa fermare sull’1-1, vantaggio granata con Belotti e pareggio toscano con Pucciarelli in mezzo il solito rigore sbagliato da Iago Falque.

Tra Chievo e Udinese vince la noia, finisce 0-0 un match che da dire non aveva proprio nulla. Al Ferraris il Sassuolo batte 0-1 il Genoa, a decidere è un gol di Pellegrini che mette ancora più a rischio la panchina di Juric. Infine il Palermo che nello scontro salvezza batte 1-0 il Crotone grazie al gol del solito Nestorovski.

{loadposition EDintorni}