Il punto sulla Serie A Tim alla 24sima giornata

L’Inter riprende il suo cammino…

Messe da parte le polemiche arbitrali, sempre presenti quando di fronte si ritrovano Juventus e Inter, si torna a parlare di calcio giocato e nello specifico della ventiquattresima giornata che si è giocata in quattro giorni. La capolista Juventus, che ha giocato domenica sera, dopo un avvio arrembante del Cagliari ha regolato la pratica con un 0-2 frutto di una doppietta del Pipita Higuain, dicono che manchi un rigore ai sardi ma ormai siamo abituati a queste polemiche. Segue al secondo posto la Roma anch’essa vittoriosa 0-2 sul campo del Crotone, apre il solito Nainggolan e chiude il solito Dzeko che per non farsi mancare nulla sbaglia un calcio di rigore. Terzo posto per il Napoli che di venerdì sera complice l’impegno Real regola sempre 2-0 il Genoa grazie alle reti di Zielinski e Giaccherini. Il quarto posto è occupato da una coppia tutta nerazzurra: Inter e Atalanta, dopo le polemiche dello Juventus Stadium l’Inter, decimata dalle squalifiche forse ingiuste di Perisic e di Icardi, regola 2-0 l’insidia Empoli e trova un grande Eder capace di segnare e di far segnare Candreva con uno splendido assist. L’Atalanta non smette di stupire e vince 1-3 sul campo del Palermo, apre le marcature Conti e raddoppia il Papu Gomez, accorciano i siciliani con Chochev, chiude il conto Cristante in tuffo di testa. Nel monday night Lazio e Milan si dividono la posta, all’Olimpico finisce 1-1 gol di Biglia su rigore e pareggio di Suso per un pareggio che forse alla fine non serve a nessuno se non alle dirette inseguitrici. Nell’anticipo del sabato sera la Fiorentina batte 3-0 l’Udinese a segno Valero, Babacar e Bernardeschi. Spettacolo a Torino dove i granata battono il Perscara 5-3 dopo essere stati avanti di cinque gol, a segno Belotti con una doppietta, Iago Falque, Liaijc e Ajeti, per il Pescara il tentativo di rimonta porta la firma di Benali(doppietta) e un autogol di Ajeti. Vince in rimonta la Sampdoria contro un Bologna sempre più in crisi, 3-1 il risultato finale con i rossoblu passati in vantaggio con Dzemaili, rimonta blucerchiata firmata da Muriel, Schick e l’autorete di Mbaye. Chiusura con il Chievo capace di andare a vincere 1-3 sul campo del Sassuolo, protagonista assoluto Inglese capace di sbagliare un rigore ma anche autore di tre reti che rimontano l’iniziale vantaggio neroverde di Matri.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email