Il punto sulla Serie A Tim alla 26sima giornata

Lo scontro con la Roma ridimensiona un’Inter ancora indietro nel progetto Squadra

Lo scontro con la Roma ridimensiona un’Inter ancora indietro nel progetto Squadra ed a questo punto il campionato si è diviso, Juventus e Roma lotteranno (forse) per il titolo mentre dal Napoli già sarà bagarre per assicurarsi l’ultimo posto disponibile per la Champions League. La Juventus, dopo un primo tempo anonimo, piega 2-0 in casa l’Empoli grazie alle reti di Mandzukic e Alex Sandro.

La Roma mostra tutta la sua forza ed un Nainggolan super ed annulla l’Inter. Finisce 1-3 il big match di San Siro con la doppietta del Ninja la rete della speranza di Icardi ed il rigore finale di Perotti. I nerazzurri a questo punto salvo miracoli dicono addio alla Champions, pesa troppo l’avvio di stagione tra mille incertezze e nonostante i soliti errori arbitrali(fallo su Gagliardini nell’azione del secondo gol giallorosso e rigore su Eder)la differenza tra le due squadre è stata netta.

La sorpresa arriva da Napoli dove l’Atalanta batte 0-2 i padroni di casa grazie ad una doppietta di Caldara e si avvicina pericolosamente al terzo posto ora solo distante tre punti. La Lazio fatica contro l’Udinese ma grazie al solito Immobile ed al solito rigore risolve una pratica che rischiava di diventare incresciosa. Sempre a proposito di arbitri vince il Milan sul campo del Sassuolo grazie ad un goffo rigore di Bacca che forse sarebbe stato meglio ripetere, senza poi considerare il rigore dubbio non dato ai neroverdi sui quali pesa anche un rigore sbagliato in avvio da Berardi. Non sembra avere fine il periodo nero della Fiorentina che, avanti di due reti, riesce a farsi rimontare dal Torino. Doppio vantaggio viola firmato da Saponara e Kaliic e Torino inesistente nel primo tempo. Nella ripresa i granata si trasformano, fa tutto Belotti che sbaglia un rigore e sigla poi una doppietta che fissa il risultato sul 2-2. 

La Sampdoria acciuffa il pareggio sul campo di un Palermo a cui la cura Lopez sembra aver fatto bene, 1-1 il finale con il vantaggio rosanero su rigore di Nestorovski ed il pareggio blucerchiato di Quagliarella. Il Chievo impartisce una lezione al Pescara di Zeman battendolo 2-0, reti di Birsa e Castro. Vince di rimonta il Cagliari sul campo del Crotone 1-2, vantaggio calabrese con Stoian rimonta sarda firmata da Joao Pedro e Borriello.

Il nuovo Genoa di Mandorlini viene fermato in casa 1-1 dal Bologna, sono i felsinei ad andare avanti con una punizione di Viviani, il pareggio è firmato da una bellissima rete di Ntcham.

{loadposition EDintorni}