Il punto sulla Serie A Tim alla 28sima giornata

Le polemiche ormai sono all’ordine del giorno, nel bene e nel male gli arbitri continuano a sbagliare ed a farne le spese è lo spettacolo, ma non manca suspense…

Le polemiche ormai sono all’ordine del giorno, nel bene e nel male gli arbitri continuano a sbagliare ed a farne le spese è lo spettacolo. Con questa premessa apriamo il commento della ventottesima giornata di serie A, una giornata che vede l’ennesima vittoria interna della capolista Juventus che supera 2-1 il Milan. Apre le marcature Benatia e pareggia Bacca, nel finale accade l’impensabile(o quasi) con l’espulsione del milanista Sosa ed un rigore al novantasettesimo per i bianconeri per un mani presunto di De Sciglio. A trasformare il penalty ci pensa Dybala che regala una vittoria con polemica e la conseguente distruzione degli spogliatoi da parte dei rossoneri.

Segue al secondo posto la Roma che dopo le tre sconfitte consecutive tra campionato e coppe varie liquida 0-3 il Palermo, apre le marcature El Shaarawy, a segno anche Dzeko e Peres.

Terzo posto per il Napoli che archivia la pratica Crotone 3-0, due rigori trasformati da Insigne e Mertens e altro gol dello scugnizzo napoletano che chiudono il discorso.

La Lazio di Inzaghi è un rullo compressore, nel monday night asfalta il Torino con un netto 3-1. Apre le marcature il solito Immobile, momentaneo pareggio granata con Maxi Lopez, poi dilagano i biancocelesti che con Keita prima ed Anderson poi chiudono il discorso e si riportano al quarto posto. 

A dir poco spumeggiante l’Inter capace di annientare in casa l’Atalanta dei miracoli, un 7-1 finale che non ammette repliche per un match che gli uomini di Pioli giocano alla perfezione. Triplette rispettivamente di Icardi e Banega e rete di Gagliardini con in mezzo la rete bergamasca di Freuler per un dominio ammesso negli spogliatoi anche dallo stesso Gasperini da sempre al veleno contro i nerazzurri di Milano.

Vince nel terzo minuto di recupero la Fiorentina che batte in casa 1-0 il Cagliari grazie ad una rete di Kalinic ed attenua le polemiche attorno alla panchina di Paulo Sousa. Nel derby della Lanterna giocato di sabato sera la Sampdoria ha la meglio 0-1 sul Genoa grazie ad un gol del solito Muriel che proietta sempre più in alto l’undici di Giampaolo. Stravince il Chievo di Maran che ne rifila 4 all’Empoli, reti di Inglese(gran gol), Pellissier, Birsa e Cesar. L’Udinese sbanca Pescara, 1-3 il risultato finale con reti di Zapata, Jankto e Thereau, nel finale rete della bandiera di Muntari. Infine il Bologna che vince 0-1 sul campo del Sassuolo grazie ad un gol di Mattia Destro.


{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email