Il punto sulla Serie A Tim alla 29sima giornata

Si avvicina la fine del campionato… – 9 giornate.

Sapevamo benissimo da tempo che la lotta al titolo era ampiamente chiusa ma dopo la ventinovesima giornata possiamo dare per chiusa anche la lotta ai posti Champions. Inutile dire che il campionato sia finito molto tempo fa quando la quart’ultima Empoli ha raggiunto un considerevole margine rispetto alla terz’ultima.

Quando squadre come Udinese, Bologna, Sassuolo e compagnia bella non hanno più avuto nulla da chiedere a questo campionato. Sorge spontanea una domanda che, più che una domanda, è da considerarsi come una proposta innovativa: ma perché non inserire play off e play out? Ne gioverebbe lo spettacolo ed in qualche modo sarebbero tutte coinvolte. Ma questi sono solo sogni di fine campionato i fatti sono altri e dicono che la capolista Juventus sul campo della Sampdoria coglie l’ennesima vittoria per 0-1 grazie ad un gol di Cuadrado.

La Roma supera 3-1 il Sassuolo, sono i neroverdi ad andare per primi avanti con Defrel, oggetto del desiderio nel mercato di gennaio proprio dei giallorossi, poi Paredes, Salah e Dzeko riportano la situazione alla normalità e i tre punti in cascina.

Nel lunch match il Napoli passa sul campo dell’Empoli, triplo vantaggio firmato da una doppietta di Insigne e da un gol di Mertens, nel finale dormita partenopea e tentativo di rimonta firmato da El Kaddouri e Maccarone per un 2-3 che garantisce agli uomini di Sarri di incrementare il vantaggio sulla concorrenza.

La Lazio non va oltre lo 0-0 sul campo del Cagliari ma nonostante tutto riesce a mantenere invariate le distanze sulle inseguitrici.

Delude l’Inter che si fa bloccare dal Torino 2-2, vantaggio nerazzurro con Kondogbia e pareggio granata con Baselli. Toro avanti con un gran gol di Acquah, pareggio nerazzurro dopo cinque minuti con Candreva. A nulla è servito il forcing finale degli uomini di Pioli capaci di sbagliare l’impossibile con Perisic e di portare a casa un solo punto che chiude forse definitivamente i discorsi Champions.

Dopo la scoppola di San Siro torna al successo l’Atalanta che infligge un 3-0 al Pescara grazie ad una doppietta del Papu Gomez e ad un gol di Grassi. Il Milan supera di misura in casa il Genoa 1-0 grazie ad un lampo di Mati Fernandez ed avvicina il posto in Europa League. La Fiorentina passa nel finale sul campo del Crotone, 0-1 il finale con un gol di Kalinic. Pioggia di gol a Bologna tra i padroni di casa ed il Chievo, 4-1 il finale. Vantaggio clivense con Castro, rimonta felsine firmata da Dzemaili due volte e da Verdi e Di Francesco. L’Udinese strapazza 4-1 il Palermo che era passato in vantaggio con Sallai, salgono in cattedra i friulani a segno con Thereau, Zapata, De Paul e Jankto.

{loadposition EDintorni}