Il punto sulla Serie A Tim alla 34sima giornata

L’Inter floppa ancora…

Le prime tre posizioni sono già state occupate, resta da stabilire chi tra Roma(attualmente seconda) e Napoli arriverà immediatamente dopo la Juventus ormai quasi certa dell’ennesimo scudetto. Riguardo invece la zona Uefa Lazio e Atalanta sono ormai quasi certe della qualificazione, resta da assegnare l’ultimo posto, quello per intenderci più fastidioso che comporterebbe il preliminare di fine luglio e quindi iniziare anticipatamente la preparazione. In questo senso Milan(attualmente davanti a tutte), Inter e Fiorentina sembra facciano a gara per evitarlo. Ma andiamo per ordine ed iniziamo dalla capolista Juventus che nell’anticipo del venerdì per motivi Champions pareggia 2-2 sul campo dell’Atalanta, padroni di casa avanti con Conti, reazione bianconera che porta al pareggio grazie ad un autogol di Spinazzola ed al vantaggio con Dani Alves, pareggio nerazzurro con Freuler. Nel derby della Capitale cade la Roma sotto i colpi della sorprendente Lazio di Simone Inzaghi, biancocelesti avanti con Keita, pareggio giallorosso con De Rossi su rigore, poi ancora Lazio che va avanti con Basta ed ancora Keita e chiude derby e anche il discorso campionato per i giallorossi costretti adesso a guardarsi le spalle dal Napoli distante solo un punto. I partenopei passano a San Siro contro un Inter sempre più in crisi. 0-1 il risultato finale grazie ad un gol di Callejon su generoso regalo di Nagatomo. Il Milan, sesto in classifica, riacciuffa per i capelli il Crotone, 1-1 risultato finale con vantaggio calabrese di Trotta e pareggio di Paletta che permette di allungare di un punto proprio sui cugini nerazzurri. Cade la Fiorentina sconfitta 2-0 sul campo di un disperato Palermo, reti di Diamanti e Aleesami che permettono ai rosanero di sperare nel miracolo. Nell’anticipo del sabato Torino e Sampdoria scelgono di non farsi del male ed alla fine finisce 1-1 con vantaggio doriano del solito Schick e pareggio granata di Iturbe. Cade l’Udinese sconfitta 4-0 sul campo del Bologna grazie ad una doppietta di Destro, poi Taider ed un autogol di Danilo fissano il risultato finale. A sorpresa cade in casa il Genoa che viene risucchiato nella lotta per non retrocedere, a Marassi passa 1-2 il Chievo, vantaggio dei grifoni con Pandev poi i veneti ribaltano il risultato con Bastien e Birsa. Cade anche l’Empoli sconfitto in casa 1-3 dal Sassuolo, vantaggio ospite con Peluso e pareggio dei padroni di casa con Pucciarelli, neroverdi avanti con Matri e Duncan. Infine Cagliari-Pescara finisce 1-0 grazie ad un gol di Joao Pedro ma questa partita più che per il risultato verrà ricordata per l’ennesimo episodio di razzismo. Protagonista è stato Muntari che preso di mira dai tifosi decide di abbandonare il campo.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email