Il punto sulla Serie A Tim alla 37sima giornata

Juve, conquistato il sesto scudetto consecutivo

Il punto sulla Serie A Tim alla 37sima giornata

Juve, conquistato il sesto scudetto consecutivo

Mancava solo l’ufficialità ed anche quella è arrivata: la Juventus è campione d’Italia. La squadra di Allegri ha condotto dall’inizio alla fine il campionato e meritatamente ha conquistato il suo trentatreesimo scudetto. Contro un Crotone in lotta per non retrocedere i bianconeri si impongono per 3-0 grazie alle reti di Mandzukic, Dybala ed Alex Sandro. I discorsi salvezza non sono ancora chiusi perché l’Empoli in lotta insieme ai calabresi si fa fermare in casa dall’Atalanta 0-1 grazie ad un gol del Papu Gomez. Chi si tira fuori dall’incubo serie B conquistando la salvezza è il Genoa di Juric che batte 2-1 il Torino, a segno Rigoni e Simeone mentre per i granata ha segnato Ljaijc. La lotta per il secondo posto al momento vede avanti la Roma che batte in rimonta 3-5 il Chievo Verona, vantaggio scaligero con Castro pareggio giallorosso con El Shaarawy, nuovo vantaggio dei padroni di casa con Inglese e pareggio di Salah, El Shaarawy, Salah e Dzeko portano avanti i giallorossi mentre Inglese accorcia ulteriormente le distanze. Il Napoli batte 4-1 la Fiorentina che dice così addio all’Europa, Koulibaly, Insigne e Mertens portano avanti i partenopei che subiscono il gol viola con Ilicic, poi ancora Mertens ristabilisce le distanze. Risorge l’Inter e lo fa dopo due mesi bui e contro un avversario ostico come la Lazio di Simone Inzaghi. All’Olimpico finisce 1-3 per i nerazzurri, vantaggio biancoceleste con Keita su rigore poi Andreolli, un’autorete di Hoedt ed un gol di Eder firmano la rimonta nerazzurra.  Il Milan conquista l’ultimo posto utile per la prossima Europa League sconfiggendo in casa 3-0 il Bologna, a segno Deulofeu, Honda e Lapadula. Udinese e Sampdoria pareggiano 1-1, prima Theureu e poi Muriel decidono un match che sa più di amichevole. Il Sassuolo chiude in crescendo la stagione battendo 6-2 il Cagliari, reti di Magnanelli, Berardi, Politano per i neroverdi, Sau accorcia le distanze poi autogol di Borriello e Iemmello aumentano il vantaggio, accorcia Ionita e poi Matri fissa il risultato finale. Il Monday night vede lo scontro tra le deluse della serie A: Pescara contro Palermo. All’Adriatico finisce 2-0 per i padroni di casa grazie alle reti di Muric e Mitrita.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email