La lotta per la qualificazione alla Champions del prossimo anno…

Iniziamo a seguire i risultati delle concorrenti ai 4 posti per la prossima Champions League…

La lotta per la qualificazione alla Champions del prossimo anno…

Iniziamo a seguire i risultati delle concorrenti ai 4 posti per la prossima Champions League…

Ad inizio stagione tutti gli addetti ai lavori e tutti coloro che scrivono e si interessano di calcio hanno pronosticato una lotta a 5, forse 6 squadre, per giocarsi uno dei quattro posti che garantiranno l’accesso diretto alla fase a gironi della prossima edizione della Champions League. Nessuno aveva manifestato dubbi sul fatto che i primi 2 posti saranno preda di Juventus e Napoli, tra l’altro ritenute le 2 squadre più accreditate per la vittoria finale del campionato italiano. Le altre concorrenti dovrebbero o potrebbero essere Inter, Milan, Roma. L’outsider la lazio? Il Torino, come rosa non parebbe in grado di competere fino alla fine del campionato, nonostante Belotti…Molto francamente riteniamo che l’Inter, impegnata solamente in campionato e coppa Italia, deve essere ragionevolmente considerata una delle concorrenti per il posto in champions, ha un allenatore di primordine ed un organico sicuramente non invidiabile, ma ugualmente di tutto rispetto. Leggendo qua e là mi pare di comprendere che in molti non riescano ad inquadrare l’essenza del problema… I tifosi continuano a seguirla con grande amore, ma non hanno ancora forte fiducia nella squadra; l’Inter ha incontrato, nell’ordine, Fiorentina, Roma, Spal, Crotone e Bologna. Ha segnato 10 gol subendone 2. Arriva alla gara di quest’oggi con cinque punti di distanza dalla coppia regina del torneo che, a detta di tutti dominerà il campionato in un lungo testa a testa che si risolverà probabilmente solo all’ultima giornata. Il timore dei tifosi nasce proprio dall’analisi dei match disputati: dopo una vittoria meritata e “quasi convincente” contro la Fiorentina, i nostri eroi rischiano il tracollo all’Olimpico contro la Roma, che passa in vantaggio, si vede negare un probabile rigore e cogli con Nainggolan 2 pali, che stanno ancora tremando… Se al termine del primo tempo la Roma avesse chiuso 3 – 0, probabilmente nessuno avrebbe parlato di furto, sarebbe stato un risultato molto corrispondente ai valori espressi in campo… L’Inter à poi riuscita a far girare la partita con un buon secondo tempo, grazie ad una doppietta di Icardi e ad un gol di Vecino. Abbiamo molto esultato per quella vittoria, strappata con rabbia ai giallorossi, ma abbiamo anche iniziato a pensare… A San Siro, nella gara successiva contro la Spal l’Inter ha faticato molto contro la squadra di Semplici, ha sbloccato il risultato su rigore ed ha chiuso il match con un gran gol di Perisic all’88°, proprio nel momento migliore degli estensi. La trasferta di Crotone è stato un calvario, l’Inter ha subito per lunghi tratti la squadra calabrese ma è tornata dalla Calabria coi tre punti in tasca e resta a punteggio pieno dopo quattro giornate di campionato grazie al sofferto successo per 2 a 0 maturato soltanto nei minuti finali grazie al gol un po’ casuale Milan Skriniar e ad un eurogol di Ivan Perisic. La trasferta di Bologna ha messo a nudo i problemi dell’Inter: una linea difensiva nella quale Miranda latita ancora, un centrocampo di una lentezza disarmante. La necessità di trovare un’alternativa a Joao Mario, totalmente inadatto a ricoprire il ruolo di tre-quartista dietro le punte, lo stato di forma di Candreva che definiremmo ai minimi storici… Alla fine abbiamo raccattato un rigore sacrosanto, ma stupidamente causato da M’Baye, poi trasformato da Icardi. Se dovessimo fare un’analisi obiettiva possiamo dire che la sconfitta a Roma poteva starci tutta, se il Crotone avesse spuntato un pareggio non avrebbe rubato nulla, anche se i 2 gol che chiudono la partita silenziano ogni critica… e probabilmente lo stesso Bologna meritava qualcosa in più del pareggio. Come potrebbe essere la classifica? Inter avrebbe 7 punti e sarebbe intorno alla nona – decima posizione, fortunatamente per il momento i fatti non danno ancora torto all’Inter, ma per quanto tempo?. La partita di Bologna era determinante in questo momento in cui oggi il Milan potrebbe lasciare 2 punti contro la Samp, del prossimo turno in cui i rossoneri giocheranno all’Olimpico contro la Roma… Ogni risultato andrebbe bene ai fini della classifica: avrebbe allontanato in ogni caso una delle due dal quarto posto… Un pareggio poi sarebbe stato l’ideale: saremmo arrivati al derby con 2 risultati utili su 3… Purtroppo oggi non saranno ammessi altri risultati fuorchè la vittoria, altrimenti….

Amala!

Print Friendly, PDF & Email