Periodo difficile per la beneamata

L’Inter non trova pace…

A regnare sovrano in casa nerazzurra è indubbiamente il caos dovuto al mal di pancia di Roberto Mancini e dal malumore non troppo nascosto di Mauro Icardi che tramite la moglie batte cassa. Partiamo dall’allenatore che non si sforza di nascondere la sua insoddisfazione per una campagna acquisti che non lo ha tenuto minimamente in considerazione. Il FpF fin qui non ha permesso ai nerazzurri di muoversi come avrebbero voluto, per cui i prospetti necessari per permettere al Mancio di attuare il suo 4-2-3-1 non sono ancora del tutto arrivati.

I colpi a costo zero di Banega ed Erkin e l’acquisto di Ansaldi sono considerati buoni ma non abbastanza per puntare in alto come l’allenatore vorrebbe. Questo lo sa anche la società che comunque farà di tutto per dare al tecnico una squadra in grado di competere non con la Juventus che attualmente è di un’altra categoria ma almeno da permettere di avvicinarsi a Napoli e Roma e puntare al posto Champions. Tourè e Zabaleta individuati dall’allenatore come necessari a colmare il gap dalle prime sono stati bocciati da Suning che vorrebbe prospetti giovani in grado di garantire una continuità ed in futuro una sicura plus-valenza.

Sembra ormai definitivamente sfuggito Gabriel Jesus avviato in direzione Manchester City, mentre Joao Mario a lungo inseguito sembra destinato a restare allo Sporting Lisbona o comunque non arrivare a Milano. Di questo e di molto altro si discuterà nel famoso vertice americano in cui Mancini esternerà tutta la sua insoddisfazione e la società lo tranquillizzerà.

Una cosa è certa: l’allenatore non intende lasciare e perdere uno stipendio di 4,5 milioni di euro per un altro anno, i cinesi non vogliono licenziarlo e pagare a vuoto due allenatori per cui questo matrimonio forzatamente andrà avanti. Riguardo al rinnovo di sicuro non se ne discuterà adesso bensì a metà stagione anche se pare certo che nelle intenzioni di Suning l’allenatore che dovrà guidare il famoso progetto giovani non sarà assolutamente Mancini.

Capitolo Icardi: Wanda Nara, moglie e agente del giocatore, se ne va sbandierando ai quattro venti di interessamenti o presunti tali di altri club nei confronti del marito anche se al momento offerte in sede non ne sono arrivate. Il viaggio londinese è servito a tastare la disponibilità dell’Arsenal che è reale anche se le cifre che chiede l’Inter(oltre 50 milioni di euro)spaventano gli inglesi.

Come finirà la querelle tra Maurito e i nerazzurri? Non ci sarà almeno per ora nessun rinnovo e nessuna cessione, a fine campionato ci si confronterà e se arriveranno offerte monstre allora l’Inter lascerà libero il suo capitano di andarsi ad arricchire altrove. Aria di smobilitazione ad Appiano? Così pare anche se i proclami che arrivano dalla Cina parlano di un mercato limitato in questa sessione ma ben più ricco nel prossimo mercato. C’è da crederci dopo i proclami di un mese e mezzo fa?Mah…

Print Friendly, PDF & Email