Settimo sigillo d’oro di Federica ai mondiali di nuoto

Federica Pellegrini continua a stupire e torna per la settima volta sul trono dei 200 stile libero, un’impresa che passa alla storia

Settimo sigillo d’oro di Federica ai mondiali di nuoto 

Federica Pellegrini continua a stupire e torna per la settima volta sul trono dei 200 stile libero, un’impresa che passa alla storia

{loadposition adorizzontale} 

La Pellegrini ha compiuto un’impresa storica, mettendo tutti in riga e sfoggiando una prestazione da urlo. Forse nemmeno lei stessa avrebbe potuto chiedere di più al suo fisico, ma la voglgia di medaglia è stata la classica scontilla che ha cambiato tutto. 1’54″73 il tempo di Federica Pellegrini per aggiudicarsi la medaglia d’oro, argento a pari merito per Ledecky e McKeon con 1’55″18. Al suo ottavo Mondiale, alla settima finale consecutiva nei 200 stile in cui ha fatto la storia (6 medaglie di fila finora) e detiene il record del mondo, la Divina partiva con il quarto tempo, un buon 1’55”58 che la collocava dietro Katie Ledecky (già a tre ori nei 400, 1.500 e 4×100 stile), la McKeon e la sorprendente russa Popova e davanti all’ungherese Hosszu. Un parterre clamorosamente competitivo. LA GARA – La McKeon parte fortissimo e le prime due vasche sono dominate dall’australiana. Nei primi 100m la Pellegrini parte in maniera controllata, per chiudere come sempre in crescendo. Infatti ai 150m la campionessa azzurra risale al quarto posto, compiendo qui una straordinaria rimonta per portarsi a casa l’ennesima medaglia mondiale e quella più importante, l’oro, finendo per bruciare Ledecky e McKeon.

L’impresa di Federica entra nella storia: mai nessun 7 volte d’oro ai mondiali!

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email