Verso Inter -Spal: Spalletti convoca tutti e S.Siro risponde

Si avverte entusiamo intorno all’Inter…

 

Spalletti convoca tutti e S.Siro risponde

Si avverte entusiamo intorno all’Inter…

La prova sono i già 45.000 biglietti staccati per la partita contro la Spal anche se le previsioni, considerata la quota abbonati si spingono verso i 65 – 70 spettatori. Inutile dire che il tecnico nerazzurro è già riuscito a raggiungere questo significativo risultato intermedio: rigenerare l’ambiente e creare la giusta atmosfera di rivalsa. Importante era cancellare le scorie, quella della stagione passata, per rivedere una nuova alba. Con nuove prospettive colorate da una mentalità diversa. I risultati e la continuità dei risultati sono senza dubbio linfa vitale. Aiutano nella fase di ricostruzione e incidono positivamente sul morale dei protagonisti.

E’ essenziale non fermarsi per guardarsi allo specchio. Le vittorie contro Fiorentina e Roma, non proprio due squadre sulla carta considerate facili, ci hanno restituito un’Inter almeno compatta ed equilibrata. Con la voglia di non mollare mai anche quando le avverse condizioni lasciavano presagire sviluppi nefasti (vedi Roma). Certo, siamo solo all’inizio di un nuovo percorso e tanti sono gli aspetti che devono esser migliorati. Deve crescere il rendimento di taluni giocatori; anche l’assetto della squadra deve essere perfezionato. C’è anche molta curiosità perchè l’Inter non è una formazione definita; non si conoscono i limiti. Alcuni elementi devono ancora trovare l’esatto inserimento. Si tratta in alcuni casi di elementi nuovi come Dalbert o il talentuoso Karamoh. Altri, come Valero e Vecino, sembrano già sulla buona strada ma hanno margini di miglioramento.

Come tutta l’Inter. La Spal, da questo punto di vista, arriva al momento giusto. Si tratta di una neopromossa che nelle prime due partite ha messo insieme quattro punti tra Lazio e Udinese. Semplici, tecnico toscano come Spalletti, sa stare con i piedi per terra anche se ha mostrato soddisfazione per la varietà delle soluzioni offensive con Borriello in testa. Sarà una partita non facile e con tante insidie. San Siro aspetta, con impazienza, questa nuova verifica. Spalletti convoca il pubblico e lo stadio, intanto, si riempie in ogni ordine di posti.

Amala!

Sandro Zedda

Print Friendly, PDF & Email