Vai al contenuto

Filippo Tramontana: “Seconda stella importantissima e in Champions diremo la nostra. Prossimo allenatore dell’Inter? Mi piacerebbe…”

Filippo Tramontana è un giornalista e telecronista molto popolare nel mondo interista sopratutto per la passione che ci mette nel raccontare ai telespettatori da casa le partite in diretta. Filippo ha rilasciato una recente intervista a sitiscommesse.com parlando a tutto tondo della stagione, del sogno scudetto, la Champions e il futuro nerazzurro. Eccone un estratto.

SCUDETTO“Spero che lo scudetto possa arrivare, sarebbe una coppa importantissima perché sarebbe il ventesimo scudetto per l’Inter e uno storico perché sarebbe quello della seconda stella e quindi io mi auguro, visto che l’Inter sta andando abbastanza bene, anzi molto bene, che quella sia la prossima coppa da mettere in bacheca. È chiaro che se lo dovesse vincere ai danni della Juve, sarebbe un motivo di doppio festeggiamento. La vittoria dello scudetto già di per sé ti fa festeggiare, poi aver battuto una storica rivale come la Juve, è chiaro che sarebbe un motivo di un doppio festeggiamento. Io comunque mi accontento di vincere lo scudetto, poi contro chi è sempre relativo, se vinci contro il Milan, cosa che non c’è successa due anni fa, o se vinci contro la Juve che spero succeda quest’anno, la festa è doppia. Quello sicuramente”.

MERCATO“Quest’anno ha completato la squadra. Ha perso tantissimi giocatori l’Inter quest’anno, molti giocatori, ma anche molto forti, dei punti di riferimento. Faccio i nomi di Skriniar, di Brozovic, di Lukaku, poi ha cambiato tanto, con Onana in porta sono andati via D’Ambrosio, Gagliardini… insomma diciamo che l’Inter ha cambiato, credo, una decina di giocatori ma rispetto agli anni scorsi ha rifatto bene la squadra. Ci sono due giocatori per ruolo che possono essere definiti vice titolari. Poi per il prossimo anno ha già preso Taremi e Zilienski a zero”.

LUKAKU“Secondo me, lui si è un po’ buttato via perché all’Inter aveva la possibilità di rimanere anche per qualche anno ed essere coccolato. Tutti lo conoscevano, tifosi, società, compagni. Insomma, diciamo che, per me, lui ha fatto una scelta un po’ azzardata. Adesso è a Roma, fa l’Europa League e non lotta per lo scudetto. Non lo so, credo che sia stata più giusta per l’Inter che è andata a prendere Thuram, rispetto a Lukaku che in questo momento ha perso il palcoscenico della Champions e a livello europeo è un po’ caduto”.

“Nel futuro mi piacerebbe Thiago Motta all’Inter”

Filippo Tramontana intervista

FUTURO ALLENATORE“La filosofia dell’Inter è di costruire gioco, di proporlo, di fare tanti gol. Adesso difende anche molto bene rispetto agli anni scorsi, ha la migliore difesa del campionato. Lasciando perdere gli allenatori impossibili, quindi Guardiola e Klopp, e considerando sempre che mi tengo stretto Inzaghi, nel futuro mi piacerebbe molto Thiago Motta, che tra l’altro con noi ha i ricordi fantastici, come il triplete da giocatore”.

CHAMPIONS LEAGUE – “Credo che la strafavorita sia il Real Madrid. Il Real Madrid è una squadra pazzesca. Poi in questi giorni ho letto la possibile formazione del Real l’anno prossimo, diventa ingiocabile! Va a prendere Mbappé, va a prendere Davies sulla sinistra, centrocampo con Camavinga, Bellingham, Vinicius… Insomma, voglio dire, ma non neanche giusto tutto a loro (ride). E quindi ti dico Real Madrid. Poi, chiaro, c’è il Manchester City che è sempre là. È campione in carica, ci ha battuto l’anno scorso ed è sempre una squadra fantastica. Direi queste due. Poi vedo un pochino indietro, il Bayern Monaco e ci metto anche dentro l’Inter”, le parole di Tramontana a sitiscommesse.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA