Vai al contenuto

Fiorentina-Inter, precedenti e curiosità

Fiorentina-Inter. Questa la sfida che i nerazzurri, freschi di Supercoppa, stanno preparando ad Appiano Gentile. La sfida tra le due squadre è prevista per domenica 28 gennaio alle 20:45 e sarà fondamentale per l’Inter tornare a Milano con i 3 punti in vista dello scontro al vertice contro la Juventus, ora al primo posto in classifica. La formazione di Italiano, dal canto suo, venderà cara la pelle, la vittoria convaliderebbe la quarta posizione e aiuterebbe i Viola a ritrovare i tre punti, che mancano ormai da più di un mese. Ci sono tutti gli elementi per far pensare che al Franchi si giocherà una partita spettacolare, come lo è da diverso tempo la sfida tra i meneghini ed i toscani.

Fiorentina-Inter, i precedenti e le curiosità

Solo contro il Milan (56), l’Inter ha trovato più pareggi in serie A che contro la Fiorentina (55). In generale, i nerazzurri possono vantare 71 vittorie e 45 sconfitte nei 171 precedenti contro i Viola.

Nel dettaglio, nelle ultime 13 sfide i toscani hanno trovato solo una volta la vittoria contro l’Inter in serie A (la vittoria al Meazza della scorsa stagione firmata dall’ex rossonero Bonaventura); roboante la vittoria per 4-0 dei ragazzi di Inzaghi all’inizio del campionato attuale. L’Inter è imbattuta al Franchi da ben sei gare: un bilancio del tutto equilibrato, che conta 3 pareggi e 3 successi della squadra meneghina, ma non ha mai vinto quattro match di fila fuori casa contro la Fiorentina.

Le due squadre si presenteranno al Franchi domenica sera in condizioni radicalmente opposte: i Viola non hanno mandato in rete nessuno in tre delle ultime quattro gare (una delle quali il pareggio in 120′ in Coppa Italia contro il Bologna), mentre i nerazzurri dal punto di vista realizzativo sono una macchina da guerra perfetta (10  gol nelle ultime 4 gare di serie A).
Dal punto di vista difensivo, invece, le due formazioni si assomigliano, almeno per le statistiche dei tiri concessi: la Fiorentina ha una media di 10.15 a partita, l’Inter di 9.95.

I protagonisti della sfida del Franchi potrebbero essere Marcus Thuram e Jack Bonaventura.

L’attaccante nerazzurro, in gol nella sfida d’andata, ha segnato finora 8 reti in campionato ed è il miglior assistman che Inzaghi possa avere a disposizione. Questi numeri nella stagione di debutto con la casacca nerazzurra l’avevano ottenuta solamente quattro giocatori prima del francese: Lukaku nel 2019/20, Eto’o nel 2009/10, Ronaldo nel 1997/98 e Djorkaeff nel 1996/97.

Bonaventura, probabilmente per il suo passato in rossonero, è l’uomo più pericoloso dei Viola: ha preso parte a 8 gol contro l’Inter in serie A (5 gol e 3 assist) e contro nessun’altra ha totalizzato questi numeri. Il centrocampista, ora a quota 6 gol, non ha mai raggiunto la doppia cifra in una singola stagione di serie A (il record è di 8 gol con il Milan nella stagione 2017/18).


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni