Vai al contenuto

Già finita l’avventura di Mancini in Arabia Saudita? Arabi furiosi per il suo comportamento

Roberto Mancini Arabia Saudita allenatore
CONDIVIDI:
Banner Libro

Roberto Mancini Arabia. Lo scorso 30 gennaio, l’Arabia Saudita di Roberto Mancini è stata sconfitta dalla Corea del Sud ai rigori in Coppa d’Asia interrompendo così il suo cammino agli ottavi di finale della competizione. Sicuramente un risultato che fa dubitare sulle capacità dell’allenatore italiano, sulla panchina dell’Arabia dal 27 Agosto.

In particolare un comportamento ha fatto arricciare il naso ai media arabi. Infatti, l’ex tecnico azzurro, si è diretto verso gli spogliatoi ancor prima che il rigore vincente della squadra nazionale avversaria fosse battuto, giustificandosi successivamente in conferenza stampa dicendo: “Credevo che i rigori fossero già finiti”.

Arabi furiosi

Roberto Mancini Arabia Saudita allenatore

Il contratto del tecnico italiano prevede un’unione fino al 2026 a circa 25 milioni di euro annuali. A testimonianza delle parole di Roberto Mancini è intervenuto il Presidente della Federazione calcistica dell’Arabia Saudita, Yasser Al-Misehal: “Inaccettabile, ci dovrà dare delle spiegazioni. Le aspettiamo, le ascolteremo e prenderemo la decisione che ci sembra più opportuna”.

Mister Mancini ha in seguito condiviso un messaggio sul social X per scusarsi con il mondo del calcio per il suo comportamento inopportuno e non consono per un Ct del suo livello. “Chiedo ancora scusa a tutti. Col vostro sostegno, continueremo a costruire il futuro del calcio saudita.” Cosa succederà all’ex tecnico della nazionale italiana? Riuscirà a farsi perdonare?

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Brunella Tarsilli

Brunella Tarsilli