Vai al contenuto

Handanovic, il nuovo ruolo societario e il suo futuro

Handanovic e il nuovo ruolo. Al termine della scorsa stagione Samir Handanovic ha appeso i guantoni al chiodo. La fine della sua esperienza all’Inter, durata ben 11 anni, è coincisa con il ritiro dal calcio giocato. All’ex capitano dei nerazzurri è stato proposto dopo pochi mesi dall’addio un nuovo ruolo in società, che lo sloveno ha accettato di buon grado. La Gazzetta dello Sport ha spiegato nel dettaglio qual è la nuova funzione dello sloveno all’interno della società.

Handanovic e il nuovo ruolo: il legame con la porta resta

handanovic

Samir Handanovic è stato assoldato dagli uomini di mercato del club nerazzurro nelle vesti di osservatore di portieri. Sommer sta ben figurando in questa stagione, ma non è più giovanissimo, ragion per cui l’Inter si tiene vigile sul mercato dei numeri uno. Anche la posizione di Audero non è così salda. Se per lo svizzero la problematica è anagrafica, per l’ex Sampdoria a non convincere sono i costi del riscatto. Prelevare il suo cartellino a titolo definitivo dal club ligure costerebbe 6,5 milioni di euro, troppi, sopratutto se si considera che in Viale della Liberazione è visto come un secondo portiere e non come un possibile primo.

Per tutti questi motivi l’Inter in estate dovrà muoversi molto probabilmente almeno per un portiere e lo sloveno, dall’alto sua esperienza nel ruolo, può sicuramente dare una mano nel fornire valutazioni sui profili varati dalla società. Per ora il nome più caldo è quello di Bento Krepski, portiere classe 1999 dell’Athletico Paranaense. Il brasiliano interessa da diversi anni e pare che la prossima estate possa separarsi dal suo club per sposare la causa nerazzurra.

Dalla prossima stagione le cose cambieranno

Al termine di questa stagione il futuro di Handanovic pare ormai scritto. Tutti sanno che il sogno coltivato dall’ex capitano dei nerazzurri è quello di intraprendere una carriera da allenatore. Inizierà a farlo proprio all’Inter, dove gli verrà affidata una delle formazioni under del settore giovanile. Il suo nome è in lizza anche per andare a sostituire Christian Chivu sulla panchina della Primavera, che a fine anno dovrebbe salutare per tentare fortuna altrove. È bene specificare però che questa ipotesi pare al momento piuttosto remota.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli