Home In primo piano Il Derby di Milano: storia della stracittadina più prestigiosa

Il Derby di Milano: storia della stracittadina più prestigiosa

Il Derby di Milano torna a essere una sfida di alta classifica. Appuntamento fissato per sabato, ore 18, in un Meazza ancora senza pubblico.

Il Derby di Milano: storia della stracittadina più prestigiosa

Il Derby di Milano torna a essere una sfida di alta classifica. Appuntamento fissato per sabato, ore 18, in un Meazza ancora senza pubblico.

Il Derby di Milano: storia della stracittadina più prestigiosa. Il Milan arriva alla stracittadina numero 226 da primo in classifica, mentre l’Inter segue i concittadini a soli due punti di distanza, dopo il pareggio contro la Lazio.

Il Derby della Madonnina è la più prestigiosa sfida cittadina del calcio europeo, che contrappone due squadre con un palmares di altissimo livello. Questo è infatti l’unico derby cittadino in cui entrambe le squadre hanno vinto la massima competizione continentale (3 volte l’Inter, 7 volte il Milan).

La striscia positiva nerazzurra

Nei precedenti 194 incontri di campionato il bilancio sorride ai nerazzurri, che guidano lo score con 74 successi. 62 sono invece le vittorie dei rossoneri, che provengono da quattro sconfitte consecutive nel Derby della Madonnina.

Il Milan, infatti, non vince un Derby ufficiale dal 27 dicembre 2017, in Coppa Italia, quando ai tempi supplementari la partita venne decisa dalla rete di Cutrone. In campionato, invece, il digiuno si protrae dal 3-0 del 31 gennaio 2016.

I top scorer

Quasi cinque anni, quindi, dall’ultima vittoria rossonera. L’Inter ha però dominato le sfide dello scorso anno, con Romelu Lukaku a segno sia all’andata che al ritorno. L’attaccante belga è l’arma letale a disposizione dei nerazzurri, e ha iniziato la stagione sulla falsa riga del 2019/2020. Gol, assist e potenza fisica fuori dal comune.

La sfida, ovviamente, vedrà contrapposti il gigante di Anversa e Zlatan Ibrahimovic, appena tornato ad allenarsi. Lo svedese è al sesto posto della classifica dei top scorer all-time del Derby, con sette centri all’attivo (due in maglia nerazzurra, cinque con i rossoneri). In questa classifica resta saldamente al comando Andriy Shevchenko, con 14 reti, tutte con la maglia del Milan. Seguito da Giuseppe Meazza (12 con l’Inter e 1 con il Milan), Nordahl e Nyers (11).

Presenze e curiosità

Stilando invece la classifica dei giocatori più presenti nella stracittadina milanese, al primo posto troveremmo Paolo Maldini, con ben 56 apparizioni. Secondo Javier Zanetti, con 47, seguito da Bergomi (44), Costacurta (43) e Rivera (42).

Ai soli fini statistici, è bene ricordare che il Milan ha ottenuto la vittoria con il maggiore scarto (0-6 dell’11 maggio 2001). Inoltre, il rossonero José Altafini è l’unico ad aver segnato 4 reti in un derby (il 27 marzo 1960). La rete più veloce nella storia del Derby è stata quella di Sandro Mazzola nell’1-1 del 24 febbraio 1963, dopo appena 13 secondi.

Complessivamente, sorride il Milan

Il Derby di Milano, in competizioni ufficiali, vede in vantaggio l’Inter. Ma le due compagini milanesi hanno disputato moltissimi incontri “amichevoli”, tra Trofeo TIM, International Champions Cup e Trofeo Berlusconi, gare che non contano nulla.

Nel complesso, il bilancio è a favore del Milan, che guida con 112 vittorie in 296 incontri. L’Inter è ferma a 106, ma ha recuperato terreno nel corso dell’ultimo lustro. Dati e statistiche da gustare in attesa del calcio d’inizio per il Derby di Milano numero 297, che sabato aprirà in grande stile la quarta giornata della Serie A 2020/2021.

Fonte Intopics