Home In primo piano Suning-BC Partners, due diligence in corso

Suning-BC Partners, due diligence in corso

Suning-BC Partners, due diligence in corso. Gli inglesi hanno iniziato la fase di valutazione, per arrivare alla fase decisionale: deal yes or not. 

Suning-BC Partners, è in corso la due diligence 

Gli inglesi hanno iniziato la fase di valutazione, per arrivare alla fase decisionale: deal yes or not.

Suning-BC Partners, due diligence in corso. Gli inglesi hanno iniziato la fase di valutazione, per arrivare alla fase decisionale: deal yes or deal not. 

Le discussioni tra Inter e BC Partners proseguono. La due diligence è iniziata e  sarà necessaria una tempistica non certo breve per completare tutte le valutazioni necessarie, sia da parte nerazzurra, che dei potenziali soci e/o compratori, per giungere all’inizio di una possibile contrattazione.

Ma cos’è realmente una due diligence? L’espressione inglese due diligence indica l’attività di investigazione e di approfondimento di tutti i dati e delle informazioni relative all’oggetto di una trattativa. Il fine di questa attività è quello di valutare la convenienza di un affare e di identificarne i rischi e i problemi connessi, sia per negoziare termini e condizioni del contratto, sia per predisporre adeguati strumenti…

Ora la due diligence è in corso e secondo quanto filtra non c’è nulla di imminente e si deve altresì sottolineare come non ci sia stata alcuna accelerazione del caso. Né tantomeno si prevede di chiudere eventualmente la trattativa nelle prossime due o tre settimane.

Il motivo è semplicissimo: dal canto suo BC Partners ha da poco iniziato a lavorare sui numeri. Il che significa che gli analisti del fondo inglese stanno valutando il bilancio della società milanese, con la possibilità di chiedere lumi su entrate e uscite e l’occasione di esaminare beni e immobili.

Pertanto, solo dopo aver quantificato il tutto e aver calcolato ogni possibilità, verrà eventualmente presentata un’offerta.

Che sia per il pacchetto di minoranza, nel quale comunque, è bene ricordarlo, dovrebbe essere inserita una clausola che permetta al fondo di avere potere decisionale su certi tipi di asset, o di maggioranza, dipenderà proprio dal risultato finale di questi studi ed investigazioni sui bilanci del club.

Insomma, il Ceo Nikos Stathopoulos, insieme al suo staff, così come la famiglia Zhang, continuano a lavorare: work in progress… per decidere se arrivare alla conclusione di un deal o decidere di abbandonarlo. Ci vorrà tempo!

Fonti varie…