Vai al contenuto

Inter-Atalanta: le dichiarazioni post partita di Bastoni e Darmian

Dichiarazioni post partita. Subito dopo il fischio finale è stato intervistato Alessandro Bastoni, protagonista ancora una volta di un ottima prestazione. Ecco cosa ha detto il difensore nerazzurro nell’intervista a bordocampo ai microfoni di Dazn.

Bastoni: “La finale di Istanbul ci ha fatto svoltare”

Venite da quattro partite in cui segnate quattro gol a partita, che momento è?

“Come detto più volte, dopo la finale di Champions abbiamo svoltato, quella partita ci ha lasciato tanto. Abbiamo mancato una grande occasione ma allo stesso tempo abbiamo capito quanto sia bello giocare a quei livelli. ora giochiamo e ci divertiamo a giocare così”.

In questo momento fate paura a tutta Europa

“Siamo in un ottimo momento, è un processo che continua da anni essendo tanto tempo che giochiamo insieme, stiamo crescendo e maturando. Probabilmente anni fa non eravamo ancora pronti, ora dobbiamo continuare cosi e pensare partita dopo partita. Sappiamo quanto sia fondamentale la forza del gruppo, dopo l’anno scorso dove avevamo subito troppe sconfitte ed eravamo tutti in discussione, è anche una nostra rivincita personale. Siamo restati uniti anche durante le difficoltà”.

L’inserimento in avanti è una delle caratteristiche di questa squadra e mette spesso in difficoltà l’avversario.

“Una cosa su cui abbiamo lavorato, in questo caso il mister è stato importantissimo. All’inizio non ero cosi mobile, dobbiamo essere centrati e metallizzati. E’ un gioco corale, siamo contenti di giocare così”.

Non solo Bastoni, stasera il ruolo di protagonista se lo è preso anche e soprattutto Matteo Darmian, tornato titolare e uomo che ha sbloccato il match. Ecco le sue parole nel post partita ai microfoni di Dazn.

Darmian: “Ottima stagione fin qui, dobbiamo continuare. Peccato per la doppietta”

Inzaghi ha appena detto che non hai sbagliato un minuto negli ultimi due mesi. Sei d’accordo?

“In realtà qualche errore l’ho commesso, però quello che conta è ile isolato della squadra. L’importante è portare punti a casa. Abbiamo iniziato e stiamo continuano bene questa stagione, abbiamo fatto un’ottimo percorso ma sappiamo che non possiamo fermarci e dobbiamo continuare così”.

In un sistema così ben rodato, dove tutti i giocatori sono in costante movimento tu e Dimarco siete stati i due attaccanti di rapina dell’Inter. Te lo saresti aspettato?

“Ci alleniamo bene, sappiamo che la mobilità può essere un’arma importante soprattutto contro squadre che giocano sull’uomo come l’Atalanta. Siamo stati bravi a portare a casa una vittoria importante quanto difficile, perché sapevamo che di fronte c’era un’ottima squadra in un ottimo momento”.

Sei per caso dispiaciuto che potei fare doppietta?

“Si, in effetti mi è capitata anche la seconda occasione ma purtroppo non sono come te Pazzo che in quelle occasioni non sbagliavi. Però speriamo di averlo tenuto per un’altra occasione, dai”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts