Vai al contenuto

Inter-Atalanta: le parole di Asllani nel prepartita

Inter-Atalanta prepartita. La grande sfida tra Inter e Atalanta, con fischio d’inizio alle 20:45 ha molteplici significati e significa molto per entrambe le squadre.

Per l’Inter, vincere significherebbe allungare ulteriormente sulla Juventus seconda in classifica, iniziando seriamente a intravedere il traguardo che porterebbe al tricolore e alla tanto inseguita seconda stella.

Per l’Atalanta, d’altro canto, una vittoria stasera, dopo il pareggio con il Milan, significherebbe uno step di crescita importante e sopratutto posizionerebbe i ragazzi di Gasperini in solitaria al quarto posto. Inoltre, Gasperini insegue il primo successo a San Siro contro l’Inter.

Nel pre-partita di Inter-Atalanta è intervenuto ai microfoni di Dazn Kristjan Asllani, chiamato nel difficile ruolo di sostituire al meglio l’infortunato Calhanoglu.

Le parole di Asllani a Dazn nel pre-partita

Arrivate a questa partita con una striscia di vittoria importante e la possibilità di andare a +12 sulla Juve, è un cammino che un pò vi sorprende o che data la vostra forza è tutto secondo le previsioni?  

“Il campionato sta andando molto bene, cercheremo anche stasera di portare a casa i tre punti anche se non sarà facile perché giochiamo contro l’Atalanta che viene da una striscia positiva importante.”

Per te è la seconda partita da titolare in campionato, è un’occasione per te di dimostrare di poter stare in un centrocampo che è tra i più forti in Europa?

“Non so, io di sicuro cerco di sfruttare tutte le possibilità che mi vengono date e continuo a lavorare con umiltà, sapendo di avere davanti a me giocatori forti da cui imparare.”

Calhanoglu ti ha dato qualche feedback sulla tua gara a Lecce o in vista di questa sera?

“Si mi ha fatto i complimenti ma ha parlato con me tantissimo durante la partita, ,ma anche il giorno prima. Sono davvero contento di avere lui davanti a me, perché è fondamentale.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts