Vai al contenuto

Inter, sirene inglesi per Calhanoglu: due big sul turco

Inter sorprende e diverte: il gioco di mister Inzaghi esalta tutti i giocatori a disposizione, facendo emergere dei profili di caratura internazionale. Tra i molti, spicca anche Hakan Calhanoglu, nel ruolo di regista davanti la difesa, che richiama a sé le attenzioni dall’estero e di squadre importanti.

Chelsea e Liverpool interessate

Le continue prestazioni da regista del centrocampo e del gioco interista hanno reso Calhanoglu come uno dei migliori centrocampisti attualmente in circolazione. Visione, piede educato, doti balistiche, ritmo, corsa e un grande lavoro in fase di interdizione difensiva: qualità che Hakan ha raffinato nell’ultimo anno, da quando è stato spostato da Simone Inzaghi nel ruolo che per anni è stato di Marcelo Brozovic.

Ma il mondo del calcio, soprattutto ai massimi livelli, è sempre in allerta quando circolano grandi calciatori. Dall’Inghilterra, infatti, il turco pare aver ottenuto l’attenzione di due club importanti della Premier League: secondo Tuttosport, dalla Turchia arrivano diverse voci e rumors sul Chelsea e Liverpool. I Blues e i Reds potrebbero, quindi, iniziare l’assalto al centrocampista 29enne dell’Inter.

Ovviamente, il club nerazzurro e mister Inzaghi vorrebbero tenerlo ancora il più possibile. Il turco ha anche rinnovato, recentemente, fino al 2027. Sottratto a parametro zero dai cugini rossoneri del Milan, Calhanoglu rappresenta una pedina importantissima nello scacchiere tattico del 3-5-2 del tecnico piacentino, prima come mezz’ala e poi come regista. Le sue qualità balistiche, inoltre, lo hanno portato a segnare 6 gol (l’ultimo segnato contro il Napoli, gli altri 5 segnati su rigore) e 1 assist nell’attuale campionato di Serie A. Nella scorsa stagione, invece, nei campi italiani il centrocampista numero 20 dell’Inter aveva messo a segno 3 gol e 6 assist.

Nonostante queste voci su sirene inglesi, Hakan Calhanoglu è ancora un giocatore dell’Inter e in questa stagione ha l’obiettivo di guidare, insieme ai compagni di reparto Nicolò Barella e Henrikh Mkhitaryan, il centrocampo nerazzurro verso la seconda stella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts