Vai al contenuto

Finita l’era Zhang, l’Inter passa ad Oaktree. Si attende il comunicato

Oaktree logo
CONDIVIDI:
Banner Libro

L’Inter passa ad Oaktree: è la prima volta che la società nerazzurra avrà una proprietà statunitense

Dopo due scudetti, due Coppe Italia e 3 Supercoppe Italiane, senza contare le due medaglie d’argento nelle finali di Europa League e Champions League, dopo 8 anni al comando finisce l’era Zhang.

Dalle 00:00 di questa notte la proprietà è passata da Steven Zhang a Oaktree e per oggi è atteso il comunicato ufficiale. In base a quanto si legge sulLa Gazzetta dello Sport e nel suo focus sulla situazione relativa alle vicende che nelle ultime ore hanno tenuto banco in Viale della Liberazione, è scaduto il finanziamento da 275 milioni di euro stipulato con Oaktree nel 2021. Di conseguenza è giunto al termine anche il tempo massimo per l’ormai ex numero uno della società, Steven Zhang, di tenersi l’Inter. Con l’escussione delle quote societarie in pegno, si chiude un cerchio iniziato il 6 giugno 2016.

Con il passaggio al fondo, per il club nerazzurro sarà la prima volta che la società avrà una proprietà statunitense. Ciò che resta da capire è se e quanto Oaktree avrà intenzione di tenere le redini della proprietà prima di ascoltare le offerte di qualche compratore.

Il presidente uscente Zhang sarà costretto a lasciare la carica di vertice della società di cui era diventato il primo tifoso, dopo aver provato in extremis già dalla mattinata ad ottenere una proroga,  ma pare che non si arrenderà facilmente; sulla base di ciò che emerge leggendo le parole dello stesso Zhang, non è da escludere una battaglia legale tra le due parti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni