Vai al contenuto

Inter-Hellas Verona 2-1. Ancora PAZZA INTER: gol di Frattesi e Henry sbaglia un rigore nel recupero

Inter-Hellas Verona apre il 2024 dei nerazzurri. Presente in tribuna anche il nuovo arrivo nerazzurro Tajon Buchanan: da ieri è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Previste iniziative, sugli spalti, per festeggiare l’Epifania insieme ai tifosi più giovani. Ecco la cronaca in diretta del match:

1′ – calcio d’inizio a San Siro: comincia Inter-Hellas Verona.

2′ – Il Verona parte forte. Suslov riceve palla al limite dell’area piccola di destra e conclude di mancino: respinta di piede da parte di Sommer.

12′ – INTER AVANTI! È tornato Lautaro! L’Inter passa in vantaggio grazie al colpo del capitano! Discesa per il corridoio centrale del campo di Mkhitaryan e assist al limite per Lautaro. El Toro conclude con un destro morbido che batte l’incolpevole Montipò. Palla in buca d’angolo e 1-0 Inter!

26′ – Nuovo brivido per l’Inter: buon fraseggio tra Ngonge e Tchatchoua che porta quest’ultimo al cross dalla linea di fondo campo, sul fronte destro. Al centro Pavard si perde Djuric, che incorna di testa da distanza ravvicinata: per fortuna, centrale. Para Sommer.

31′ – Clamoroso coast-to-coast da parte di Thuram! Sugli sviluppi di una ripartenza, il centravanti conduce palla per tre quarti di campo, prima di essere fermato da una scivolata di Tchatchoua, al limite dell’area. San Siro si scalda e applaude.

39′ – Pericoloso calcio di punizione di Calhanoglu, che cerca e trova la spizzata aerea di Bastoni. Il difensore della Nazionale non riesce a centrare la porta.

45’+1 – Duplice fischio da parte dell’arbitro Fabbri a sancire la fine della prima frazione. Inter in vantaggio 1-0 grazie al 16esimo timbro stagionale di Lautaro, ma il Verona ha dimostrato di essere in partita. L’autore dell’assist Mkhitaryan a DAZN ha dichiarato: “Serve il secondo gol per chiudere la gara“.

SECONDO TEMPO

46′ – Ricominciano le ostilità a San Siro. Baroni compie subito il primo cambio: entra Lazovic a sostituire un impalpabile Mboula.

47′ – Suslov fa mormorare il Meazza con una conclusione dalla distanza, di poco a lato.

48′ – Traversone di Mkhitaryan che trova la sponda da parte di Acerbi e la rete del 2-0, sotto porta, da parte di Lautaro. Ma il guardalinee alza la bandierina: è fuorigioco del difensore ex Lazio. Il check Var conferma.

58′ – Thuram prende il tempo su Magnani e riceve un bel cross di Pavard da destra, staccando di testa. La sfera veleggia lontano dalla porta difesa da Montipò.

60′ – Scocca l’ora di gioco e arriva il primo cambio nell’Inter: fuori Dumfries, dentro Matteo Darmian.

65′ – Destro secco di Calhanoglu dal limite che fa la barba al palo: palla fuori di poco.

73′ – Tolgono il fratino Dimarco e Arnautovic, entrano al posto di Carlos Augusto e Thuram. Tanti applausi per il rientro di Dimash. Anche il Verona prova a mescolare le carte: fuori Doig e Djuric, dentro Cabal e l’ex Venezia Henry.

75′ – Colpisce subito Thomas Henry! Tocco sporco dell’attaccante francese a seguito di un insidioso cross di Duda dalla destra. Sommer battuto e 1-1 Verona.

78′ – Occasione clamorosa per l’Inter! Due deviazioni sugli sviluppi di un calcio di punizione di Dimarco fanno arrivare il pallone ad Arnautovic, che è incredibilmente avanti rispetto alla sfera. Tenta l’aggancio di tacco, ma è sfortunato. Ora la gara è nervosa: ammoniti Coppola e Suslov nel Verona.

82′ – Sull’out di sinistra, Calhanoglu riesce a crossare e a trovare un debole colpo di testa di Lautaro. Blocca Montipò. Intanto, l’Inter tenta il tutto per tutto: dentro Sanchez e Frattesi a rilevare Pavard e Mkhitaryan.

87′ – Esordio in campionato per Kallon, entra al posto di uno stizzito Ngonge, autore di un’ottima gara.

89′ – Saranno 5 i minuti di recupero. Fischi di San Siro per un fallo fischiato da Fabbri ai danni di Folorunsho. Altro debutto in Serie A per il Verona: il brasiliano Charlys sostituisce Suslov.

92′ – Pallone alzato da Acerbi sul secondo palo. Contrastato da Coppola, è ancora una volta Arnautovic a mancare incredibilmente l’appuntamento con il gol.

93′ – ESPLODE SAN SIRO! Ha segnato Frattesi allo scadere! Succede di tutto: conclusione di Bastoni al volo che centra in pieno la traversa, tiro a mezza altezza di Barella che trova la risposta di Montipò, ma da due passi c’è Frattesi batte a rete per il 2-1 Inter!

94′ – Espulso Lazovic, Verona in 10.

96′ – Barella prova a servire Sanchez per il 3-1, a porta vuota. Grande scivolata di Kallon ad evitare la quarta rete del match.

96′ – RIGORE HELLAS! Contatto in area tra Darmian e Magnani, Fabbri consulta il Var e, dopo controllo al monitor, concede un calcio di rigore al Verona. Finale incredibile al Meazza.

100′ – Henry incrocia con il destro e spiazza Sommer, ma il palo salva l’Inter! Si resta sul 2-1.

101′ – Dopo più di 10 minuti di recupero, arriva l’urlo liberatorio di San Siro! L’Inter vince 2-1, un match incredibile che consacra l’Inter campione d’inverno. Decisive le reti di Lautaro e Frattesi. Nel Verona a segno Henry, che ha fallito un calcio di rigore in pieno recupero.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessio Castagnoli

Alessio Castagnoli

Aspirante giornalista, sempre alla ricerca di qualcosa da dire e cercando di farlo nel migliore dei modiView Author posts