Vai al contenuto

Inter primavera a valanga sul Bologna: finisce 7-0

Inter-Bologna primavera. Nel pomeriggio è andata in scena la ventesima giornata del campionato primavera tra Inter e Bologna. La squadra di Chivu era chiamata a stabilire la propria posizione in testa alla classifica, mentre la squadra emiliana era tenuta a rispondere all situazione di classifica rischiosa.

Il risultato è pero netto a favore della squadra allenata dalla leggenda nerazzurra: un 7-0 senza testo che lancia l’Inter in quella che è a tutti gli effetti la prima fuga stagionale. L’Inter primavera si trova ora a sette punti davanti alle dirette concorrenti Torino e Roma, e addirittura a nove lunghezze dal Milan.

La partita ha visto Karatè siglare una tripletta da urlo e ha visto il rientro di Stankovic, protagonista con un gol e una traversa.

Grande partenza

Il match inizia con il consueto spartito che vede l’Inter imporsi grazie all’atteggiamento aggressivo, al baricentro alto, raddoppi sistematici, palla che circola bassa velocemente, segni di una squadra dalle idee chiare.

La partita viene subito indirizzata dai ragazzi di Chivu, che nel primo quarto d’ora riesce a segnare due reti, prima con Kamatè bravissimo a sfruttare un errore difensivo del Bologna e poi al 14′ con la rete di Stankovic su colpo di testa da due passi. Prima della conclusione del primo tempo, c ‘è tempo per tre interventi prodigiosi del portiere bolognese Pessina e per una traversa colpita dallo stesso Stankovic, su un’azione fotocopia del secondo gol.

Inter primavera dilagante nella ripresa

Inter Primavera esultanza

Se il primo tempo si è concluso con un risultato forte ma ribaltabile, la ripresa è ricominciata nello stesso modo del primo, con l’Inter motivatissima da subito a chiudere la partita. L’episodio che cambia ancora di più la partita a sfavore degli emiliani è l’azione nella quale un recupero palla di Sarr porta all’espulsione del portiere Pessina. In dieci uomini il Bologna vede arrendersi anche De Luca dopo pochi minuti nella ripresa. Con questa situazione favorevole, i nerazzurri dilagano e al 62′ trovano la rete con Sarr che scaraventa un destro potente in rete.

La festa continua con il gol di Akinsanmiro al minuto 67 con un tapino facile; Kamatè trova la doppietta al 73′ e chiude con una tripletta al minuto 84 la sua prestazione memorabile. Nel finale c’è tempo per la prima gioia stagionale di Mosconi, che porta il parziale sul 7-0. Vittoria importantissima dell’Inter che dà seguito alla sua striscia di 19 vittorie, mandando un segnale chiaro al campionato confezionando la goleada più pesante della stagione.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts