Vai al contenuto

Inter-Salernitana 4-0: nerazzurri incontenibili

Inter-Salernitana 4-0. Inter-Salernitana termina 4-0 con il Meazza sold out che ha assistito all’infermabile dominio nerazzurro. Nella venticinquesima giornata di Serie A Tim, il biscione aggiunge un’altra vittoria alle 20 totalizzate in questo campionato e non mostra segni di debolezza contro i granata di Fabio Liverani.

Una prestazione sontuosa da parte dei ragazzi di Simone Inzaghi, che nei primi 10 minuti riescono ad ottenere tre calci d’angolo e numerose occasioni, tra cui un’amara traversa dell’enfant prodige scuola Cagliari, Nicolò Barella. Un primo tempo da dimenticare, invece, per la Salernitana: oltre ai tre pesanti gol arrivati in poco tempo, la squadra non è riuscita mai ad avvicinarsi all’area di rigore dei nerazzurri protetta dai guantoni di Yann Sommer, che porta a casa il suo quindicesimo clean sheet.

Nella ripresa, ancora blackout in casa Salernitana, mentre Simone Inzaghi decide di far riposare la coppia Thu-La in vista della sfida in Champions League. Al minuto 66 esce Hakan Calhanoglu, ennesima prestazione inappuntabile del turco che ha sostituito alla perfezione Marcelo Brozovic nel ruolo di regista, nonostante abbia sempre ricoperto il ruolo di trequartista nell’altra sponda di Milano. Con ben 15 angoli battuti e le varie azioni di ordine in campo, è indubbiamente una delle pedine più importanti nella scacchiera di Inzaghi.

Le reti di Inter-Salernitana

La prima rete è segnata da Marcus Thuram al minuto 17, e anche il francese raggiunge finalmente la doppia cifra con ben 10 gol segnati in questa prima stagione nerazzurra. L’attaccante numero 9 è il quinto nerazzurro con più minuti in campo, più di lui solamente Lautaro, Acerbi, Mkhitaryan ed ovviamente Sommer.

L’Inter è affamata di gol, ma soprattutto il Toro Martinez: dopo essere rimasto a secco contro Juventus e Roma, il capitano riesce a segnare un magico gol dopo soli due minuti e supera ufficialmente Mauro Icardi nei gol segnati con la maglia dell’Inter, arrivando a quota 125 totali. Il numero 10 riesce a trasformare una rimessa laterale lunghissima in un’azione gol e raddoppiare in seguito ai primi venti minuti di netta superiorità interista.

Prima della ripresa, peró, arriva il terzo gol, ovvero quello di Denzel Dumfries: nonostante le varie voci sulla sua non così sicura permanenza all’Inter, il terzino olandese ci tiene comunque a lasciare il segno sfruttando una ribattuta di Ochoa e i nerazzurri riescono così a segnare tre gol in soli 25 minuti.

Il quarto e ultimo gol è segnato proprio da Arnautovic che riesce finalmente a spezzare la maledizione dopo innumerevoli occasioni, tutte non concretizzate.

L’Inter esce quindi vittoriosa dalla partita contro la Salernitana e continua a imporre il suo dominio sulle squadre del campionato, non avendo intenzione di riservare sconti a nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Brunella Tarsilli

Brunella Tarsilli