Vai al contenuto

Taremi obiettivo dell’Inter per gennaio: la situazione

Continua la corsa dell’Inter per Mehdi Taremi. L’attaccante iraniano del Porto resta un obiettivo concreto del club nerazzurro, che nel mercato invernale vorrebbe strapparlo a una cifra contenuta sfruttando il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno proprio con i portoghesi. La forte pressione sul giocatore è dovuta anche al basso rendimento dei due centravanti Alexis Sanchez e Marko Arnautovic: finora i due hanno messo insieme un totale di 549 minuti contornati da un solo gol e un assist in totale. Da qui all’effettivo inizio del mercato di gennaio manca ancora qualche settimana, ma per il cileno e l’austriaco sta per iniziare il mese della verità.

Tornando su Taremi…

Ad agosto ci hanno provato sia Inter che Milan, come spiega Tuttosport: “Taremi ad agosto è stato nel mirino dell’Inter, prima che fosse il Milan ad avvicinarsi al suo acquisto, salvo poi far saltare l’affare il 31 agosto per le richieste eccessive del suo entourage su ingaggio e commissioni”. Il Porto chiedeva più di 20 milioni per il suo cartellino, cifra che sia il Milan che l’Inter non potevano permettersi ai tempi; ma ora che il club rossonero si è tirato indietro, i nerazzurri lo valutano attentamente, complice anche la volontà dell’iraniano di non rinnovare il proprio contratto con la società lusitana. L’unico nodo della trattativa risiede nei piani dell’allenatore, che afferma di non voler perdere un titolarissimo a metà stagione: “Taremi però per Sergio Conceicao è un titolare fisso e il tecnico non vorrebbe perderlo a metà stagione con la squadra è in corsa per il campionato e molto probabilmente negli ottavi di Champions. Proprio per questo il Porto difficilmente scenderà sotto i 10-15 milioni di richiesta”. A tal proposito servirà trattare con il Porto, ma soprattutto capire quali saranno le risposte di Arnautovic e Sanchez in questa parte di stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts