Vai al contenuto

Durante Inter-Torino sugli spalti è apparso uno scudetto insolito: perché e cosa c’entra la Juventus

Le critiche dei tifosi bianconeri verso il 20° Scudetto dell’Inter sono state molteplici. Per questo i tifosi nerazzurri hanno mostrato uno Scudetto insolito. 

Dopo una stagione straordinaria l’Inter ha conquistato il 20° Scudetto, un traguardo incredibile raggiunto con la dedizione e il duro lavoro. Inutile nascondersi dietro un dito: non è affatto semplice poter dominare per più di 10 mesi un campionato intero, specie se le contendenti per il titolo sono davvero tante. Le discussioni sulla forza, sulle qualità e sui pregi che questa Inter ha dimostrato dalla prima partita ad Agosto sono state tantissime. In molti hanno avuto modo di giudicare e di esprimere la propria opinione a riguardo, nonostante poi i risultati oggettivi fossero sotto gli occhi di tutti.

Una di queste discussioni non poteva che riguardare il famoso scandalo di Calciopoli, dove l’Inter di Roberto Mancini vinse automaticamente lo Scudetto dopo che sia la Juventus sia il Milan sono state penalizzate per questioni extra-calcistiche. Da quel momento lì il successo ‘inaspettato’ di quell’anno ha attanagliato da sempre i tifosi nerazzurri, il quale Scudetto viene definito come ‘di cartone’. A tal proposito, i tifosi hanno risposto alle recenti accuse e critiche sulla veridicità della seconda stella in maniera a dir poco originale ed efficiente.

Scudetto e il 14: il duello continua

Inter-Torino - Scudetto n° 14

In occasione della vittoria casalinga contro il Torino – nel segno di Hakan Calhanoglu -, i tifosi nerazzurri hanno avuto modo di rispondere alle lamentele dei rivali bianconeri e rossoneri. Al secondo anello blu è apparso un tricolore con il numero 14 sopra, come per ricordare quel successo di quasi 20 anni fa.

L’occasione, peraltro, non poteva essere migliore di così: la vittoria nel derby di una settimana prima, la conquista della seconda stella, l’ennesimo successo casalingo contro i granata e la celebrazione del traguardo raggiunto. A questo punto niente e nessuno potrà fermare la festa nerazzurra, che nemmeno davanti ad un ‘ingiusto’ epilogo può essere cancellato dagli almanacchi del calcio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts