Vai al contenuto

Inzaghi, il racconto di papà Giancarlo: “Sono orgoglioso di lui”

Giancarlo Inzaghi, padre di Simone e Filippo, è stato intervistato da Tuttosport dove ha raccontato aneddoti sull’allenatore dell’Inter e sulla famiglia.

Si respira un’aria di tranquillità intorno alla figura di mister Simone Inzaghi, oltre che di ammirazione e di festa per aver conquistato il ventesimo Scudetto e la seconda stella sulla panchina dell’Inter.

Tra le tante persone vicine al tecnico piacentino, è intervenuto più volte il padre Giancarlo (oltre al fratello Pippo, storico attaccante del Milan, con il quale si era trattenuto nel post-partita del Derby Scudetto). Proprio il genitore di mister Simone ha voluto raccontare di suo figlio e della famiglia a Tuttosport.

Premiato nella sua Piacenza, in quanto primo cittadino del comune emiliano a diventare l’allenatore Campione d’Italia, Simone Inzaghi sta ricevendo il riconoscimento che merita – dopo anni di duro lavoro tra Lazio e queste ultime e vincenti stagioni nerazzurre. Nella città in cui è nato e cresciuto, insieme a suo fratello Pippo e sotto la guida dei genitori Marina e Giancarlo.

Il padre Giancarlo ha recentemente parlato e raccontato degli aneddoti intorno a Simone e alla sua famiglia, oltre che per lo Scudetto conquistato con l’Inter, durante un’intervista a Tuttosport. Come ha dichiarato ai microfoni del noto quotidiano sportivo: “Sappiamo quello che Simone e Pippo hanno fatto da calciatori e stanno facendo da allenatori, ma ciò che mi dà più soddisfazione e vedere che persone per bene sono i miei due figli. Sono due ragazzi eccezionali e sono orgoglioso di loro“.

Papà Inzaghi: “Mi ricorda Ancelotti. Simone e Pippo ragazzi eccezionali”

Proprio sulle qualità del mister piacentino e del fratello, il padre Giancarlo ha raccontato di un aneddoto del periodo in cui giocavano: “Da trent’anni che mi sopportano. Quando tornavano a casa nel giorno libero, ero lì a dirgli su come stoppare una palla. Ma non mi mandavano mai al diavolo, andavano da loro madre a dirle ‘Digli qualcosa, questo è pesante oggi’“. Consigli dispensati, ma non richiesti, come afferma Giancarlo: “Glie li do anche se non li vogliono, ma ogni tanto mi fanno dei cenni per dirmi di lasciar perdere“.

Ma parla anche dello Scudetto conquistato sulla panchina dell’Inter. Come ha affermato nell’intervista di Tuttosport, Spesso quando fai delle cose nel mondo sport, non te ne rendi conto. Lo capisci dall’amore per la persona che sei che ricevi dalla gente quando torni a casa“. Un traguardo per mister Inzaghi che arriva dopo tanti anni di duro lavoro, in cui sono arrivate anche delle critiche – che però sembravano pesare più al padre Giancarlo: “Sono quello che si arrabbia di più. Lui mi risponde sempre di lasciar perdere e che avrebbe risposto con i fatti“.

Un ulteriore dichiarazione incorona il figlio Simone, accostandolo ad un gigante del calcio: Carlo Ancelotti. Come racconta il padre, il tecnico del Real Madrid era stato ospite in famiglia e lo ha conosciuto molto bene. “Carlo è una persona eccezionale, ha fatto la storia del calcio pur rimanendo sempre se stesso. Pippo e Simone si sono ispirati molto a lui, e anche nelle vittorie non cambiano mai“, conclude il padre Giancarlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts