Vai al contenuto

Se Inzaghi dovesse vincere lo scudetto sarà la fine di un ciclo?

In una recente trasmissione di Dazn, l’ex centrocampista della Lazio, Marco Parolo, ha lanciato una provocazione riguardo al futuro dell’allenatore dell’Inter. Secondo lui vincendo lo scudetto, Inzaghi potrebbe aver finto il suo ciclo con i nerazzurri. L’ex centrocampista sottolinea che, Inzaghi, ha praticamente vinto tutto e non gli si potrebbe chiedere nulla di più se vincesse anche lo scudetto. Simone Inzaghi ha diverse offerte dalla Premier e una sua vittoria in serie A dopo due coppe Italia e due supercoppe potrebbe sancire la fine della sua avventura nell’Inter. Un modo per chiudere un ciclo da vincente chiudendo al meglio questi tre anni in nerazzurro.

Il progetto con Simone Inzaghi è solido e dopo la panchina vacillante della passata stagione, sembra che la finale di Champions e gli ottimi risultati del 2023 abbiano consolidato il ruolo dell’allenatore, che adesso è centrale nel progetto nerazzurro. Il mercato parla da sé, ogni acquisto è pensato ed eseguito in base al modulo e alle idee di Simone Inzaghi, in questo momento quindi anche in caso di vittoria, risulta lontana la possibilità che il mister possa lasciare il gruppo a fine stagione.

Il futuro di Simone Inzaghi

Nella provocazione di Marco Parolo c’è un fondo di verità. L’Inter con la vittoria dello scudetto arriverebbe un po’ alla fine di un ciclo, non tanto la squadra che ambisce sempre a vincere tutto, quanto il suo allenatore. Inzaghi ha ottenuto degli ottimi risultati, tra cui un’inaspettata e bellissima finale di Champions giocata alla pari contro il Manchester City di Pep Guardiola. Il suo buon lavoro è ormai sotto gli occhi di tutti ed è anche merito suo se i nuovi arrivati rendono subito ad alti livelli dopo poche partite.

Simone Inzaghi è parte integrante del progetto nerazzurro ma una possibile vittoria dello scudetto in questa stagione, potrebbe farlo orientare verso nuove esperienze, con la soddisfazione di aver vinto tutto in Italia. Questo scudetto non è solo un obiettivo dichiarato della società, ma anche una grande ambizione del mister che non vede l’ora di aggiungere questo trofeo alla sua bacheca.

Le sirene inglesi potrebbero, in estate, stuzzicare l’ambizione di Simone Inzaghi. Magari consapevole che ripetersi in Champions league sarà difficile e che lui avrà fatto tutto il possibile per l’Inter. Da parte della società invece, una vittoria dello scudetto in questa stagione non potrebbe che confermare il ruolo centrale di Simone Inzaghi all’interno del progetto presente e futuro dell’Inter. Nonostante qualche difficoltà nel primo anno, con uno scudetto un po’ buttato in pochi mesi, il rapporto tra l’Inter e il suo allenatore è perfetto. Un mister che ha rivalutato un sacco di giocatori, silenzioso, mai polemico e che rispetta il lavoro della società.

Per l’Inter quindi, in questo momento, non c’è nessun motivo per cambiare allenatore, e ulteriori vittorie consolideranno questa posizione. Sarà Mister Inzaghi che a seconda dei risultati farà le sue valutazioni sul proprio futuro. Da non sottovalutare il Mondiale per club che potrebbe essere un altro motivo per l’allenatore di continuare a guidare ancora i nerazzurri per altre stagioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Mattiazzo

Andrea Mattiazzo

Scrittore, redattore e grande tifoso interistaView Author posts