Vai al contenuto

Il ko del Milan fa male al calcio italiano: addio alla 5a squadra

La brutta sconfitta del Milan contro il Borussia Dortmund a San Siro fa male, non solo al rossoneri ma a tutto il calcio italiano. Di fatto, momentaneamente, siamo stati sorpassati dalla Spagna nel ranking , questo comporterebbe ad un ticket in meno per il campionato italiano e dunque nessun posto disponibile per la quinta classificata in serie A, alla prossima edizione della Champions League.

Il sorpasso

E’ arrivato il sorpasso, purtroppo la brutta sconfitta dei cugini rossoneri per 1-3 contro il Borussia Dortmund, non ha solo compromesso la strada per il passaggio del turno della squadra di Pioli, ma è costata un posto in meno nel ranking UEFA a tutto il campionato italiano. In questo momento le prime due federazioni del ranking sono Germania e Spagna, quest’ultimi freschi di promozione, per l’appunto nei confronti dell’Italia, che in questo momento si vedrebbe chiusa la possibilità di avere un posto bonus per la Champions League 2024/2025, ovvero la quinta posizione, che in questo momento è ricoperta dalla Roma di Mourinho .

Sfida per il secondo posto

E’ ancora molto lunga la corsa che vede come protagonisti il campionato italiano e quello spagnolo, nulla ancora è deciso e la sfida per il secondo posto nel Ranking è ancora molto lunga. Resta il fatto che la Spagna in questo momento ci ha beffati, e grazie alla qualificazione di Atletico Madrid e Barcellona agli ottavi di finale, ha  compiuto il sorpasso facendo bottino pieno.

La Germania, che ricopre la prima posizione, in questo momento ha un ponteggio UEFA di 11.071 punti, i tedeschi nonostante le difficoltà della nazionale che sembra in forte crisi, vanta un ottima situazione a livello di club e dunque guida la classifica con diversi punti di vantaggio.  Subito dopo gli Spagnoli, che  vantano un punteggio di 10.437 punti, a discapito dell’Italia che presiede il terzo scalino della classifica con  10.143 punti. La differenza di punti non è molto ampia, perciò bisognerà aspettare la fine della stagione, e sperare che le squadre italiane rimaste in corsa , possano percorrere più strada possibile nel cammino europeo, per poter regalare così un posto in più alla propria nazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Arcuri

Andrea Arcuri