Inter, ultimo ostacolo per liberarsi dal FPF al 30 giugno

liberazione dal "Settlemte agreement" all'ultimo scoglio: il club dovrà generare entro il 30 giugno una plusvalenza intorno ai 40-45 milioni di Euro e non 50... 

La liberazione dal “Settlemte agreement” all’ultimo scoglio: il club dovrà generare entro il 30 giugno una plusvalenza intorno ai 40-45 milioni di Euro e non 50… 

Come al solito, quando si parla di Inter e di FPF UEFA, immediatamente si parla della cessione di uno dei BIG. Non riusciamo a comprendere il perchè di questa acredine di certa stampa non appena si accenna ai nostri colori!

Non siamo ancora a metà dell’esercizio e già si intona il de profundis: l’Inter non riuscirà nell’impresa senza la cessione di uno dei BIG.

Per certo non si tratta di operazione semplicissima, ma nemmeno improba, l’Inter non dovrà scalare l’Everest.

L’Inter ad oggi ha già generato almeno un terzo dei 45 milioni:

3 milioni sono già garantiti Jovetic, Medel e Dodò, con le cessioni risalenti alla scorsa estate e quindi già di competenza dell’esercizio 2018-19.

Geoffrey Kondogbia – valore a bilancio al 30 giugno 17 milioni -. Il riscatto già certo da parte del Valencia è stato concordato a 25 mln, ecco altri 8mln di plusvalenza e siamo a 11mln di plusvalenze.

Altri arriveranno da Jeison Murillo: l’obbligo di riscatto è fissato per il 2019 ma ai fini del FPF Uefa, è già considerato ceduto.

La considerazione precedente indebolisce la teoria della cessione di un big: circa 17mln di plusvalenze sono già certi, come anzidetto prima della metà dell’esercizio

La direzione tecnica del club è parte molto attiva nel monitoraggio dei giovani, dei meno giovani e di altri giocatori della rosa che potrebbero uscire.

In primis l’ex Primavera Pinamonti, iscritto a bilancio per 200mila Euro ed attualmente ha una quotazione intorno ai 6 – 7mln, probabile ulteriore plusvalenza 5,7mln, siamo quasi a 23 o siamo in errore?

Altro probabile giocatore in uscita è Yuto Nagatomo, valore approssimativo 4,5mln, oggi a bilancio per 500mila Euro, altri 4,0mln e siamo a 27…

Tornando a Kondogbià il definitivo riscatto da parte del Valencia andrà ad abbattere nell’esercizio 2018-2019, la quota di ammortamento del giocatore per ca. 9mln.

Anche ad un ignorante come il sottoscritto sommando altri 9mln ottiene una cifra di 36mln di Euro.

La domanda è questa: Piero Ausilio ha sicuramente altro materiale umano da piazzare sul mrcato, non stiamo a far nomi perchè non sarebbe corretto nei confronti dei giocatori in primi e quindi del club.

Lasciamo quindi lavorare la nostra dirigenza, i molti gufi che attendono sul bordo del fiume il passaggio del cadavere dell’Inter rimarranno nuovamente delusi, ne siamo certi.

Pochi giorni dopo, a decorrere dal 1.7.2019, libero dai vincoli FPF si presenterà Suning sul mercato estivo… Pensiamo che ci saranno buone sorprese per il club e per tutti i tifosi.

Perchè ogni colta che si parla di Inter manca solo un accenndo ad un olocausto?

Basta!

Print Friendly, PDF & Email