Atalanta – Inter 2 -1, le note di gara

Eder nel secondo tempo riaggangia il vantaggio iniziale di Masiello. Un rigore di Pinilla a 5′ dalla fine decide la sfida di Bergamo…

BERGAMO – Dopo la vittoria in Europa League l’Inter torna di scena in campionato, a Bergamo contro l’Atalanta per la 9^ giornata di campionato. Frank de Boer sceglie un 4-3-3 con Eder-Icardi-Perisic davanti e Brozovic nuovamente titolare dopo il match contro il Southampton.

Al 5′ Dramé scappa sulla sinistra e centra per Petagna, ma Handanovic è attento in uscita bassa e anticipa l’attaccante ex Milan. Sempre dalla sinistra arrivano i pericoli maggiori per i nerazzurri: stavolta è Gomez a cercare l’inserimento di Petagna, Santon chiude in angolo. Dagli sviluppi del corner arriva il vantaggio dell’Atalanta. Calcia Freuler, Kurtic prolunga sul secondo palo dove Masiello è pronto a battere in rete da due passi. Al 12′ ennesimo cross dalla sinistra, Conti stacca di testa ma Handanovic è reattivo sul primo palo.

L’Inter si fa vedere dalle parti di Berisha al 16′, quando Perisic semina un paio di avversari accentrandosi dalla destra e crossa arretrato, sul dischetto, dove però nessuno arriva a rimorchio. E’ ancora Perisic a creare i pericoli maggiori per l’Atalanta, stavolta dalla fascia destra: doppio passo e cross a cercare Joao Mario, anticipato però dall’uscita alta di Berisha. Sul ribaltamento Toloi ci prova dai 25 metri con un destro secco che Handanovic respinge a pugni chiusi. Nell’ultimo quarto d’ora gioco molto spezzettato per una serie di interventi irregolari a centrocampo e dopo 2′ di recupero Doveri manda le squadre negli spogliatoi.

Nessun cambio nell’intervallo e Inter che riparte in maniera più propositiva: Eder non trova l’ultimo passaggio per Icardi, poi Santon si procura una punizione interessante dal lato corto dell’area, senza effetti. Al 50′ il pari: punizione perfetta dai 30 metri di Eder che non lascia scampo a Berisha e 50esimo gol in Serie A per l’attaccante della Nazionale.

L’Atalanta reagisce con una progressione di Kessie che si procura un corner sul quale Konko sovrasta la difesa nerazzurra sul secondo palo, ma trova solo i guantoni di Handanovic. Girandola di cambi poco dopo il quarto d’ora: per noi entrano Ansaldi e Kondogbia, nei padroni di casa Pinilla sostituisce Petagna.

Al 68′ ancora Dramé torna a farsi vedere sulla sinistra, cross teso per Gomez anticipato al momento della conclusione da una buona diagonale di Santon.

Padroni di casa ancora pericolosi poco dopo con una progressione centrale di Kessie che serve in profondità Pinilla, Murillo in scivolata sventa il pericolo. Al 78′ grande occasione per l’Inter: progressione sulla sinistra di Candreva, cross al centro per Icardi che appoggia per l’accorrente Perisic, sinistro al volo del croato ma Berisha è strepitoso nel respingere a terra.

Ancora Inter all’85, ma il destro radente di Joao Mario è deviato da un difensore direttamente tra le braccia di Berisha. Passa un minuto e Santon stende Kessie in area: sul dischetto va Pinilla, Handanovic intuisce e tocca, ma non basta. Nel recupero c’è tempo ancora per un’uscita in cui Berisha perde palla e Icardi insacca a porta vuota, ma Damato fischia un fallo dell’attaccante argentino. Finisce così, dopo 4′ di recupero, con l’Atalanta che conquista i tre punti e l’Inter che rimane ferma a quota 11.

ATALANTA-INTER 2-1
Marcatori: Masiello (10′), Eder (50′), Pinilla (R. 87′)

ATALANTA: 1 Berisha; 5 Masiello, 3 Toloi (46′ Konko 25), 13 Caldara; 24 Conti, 19 Kessie, 11 Freuler, 93 Dramé; 27 Kurtic, 29 Petagna (63′ Pinilla 51), 10 Gomez (80′ Gagliardini 4).
A disposizione: 57 Sportiello, 6 Zukanovic, 7 D’Alessandro, 8 Migliaccio, 37 Spinazzola, 43 Paloschi, 52 Cabezas, 77 Raimondi, 88 Grassi.
Allenatore: Gianpiero Gasperini

INTER: 1 Handanovic; 55 Nagatomo (61′ Ansaldi 15), 25 Miranda, 24 Murillo, 21 Santon; 6 Joao Mario, 17 Medel, 77 Brozovic (62′ Kondogbia 7); 44 Perisic, 9 Icardi, 23 Eder (75′ Candreva 87).
A disposizione: 30 Carrizo, 8 Palacio, 10 Jovetic, 13 Ranocchia, 19 Banega, 27 Gnoukouri, 33 D’Ambrosio, 94 Yao, 96 Barbosa.<br />
Allenatore: Frank de Boer

Ammoniti: Eder (60′)

Recupero</strong>: 2′ – 4′

Arbitro: Doveri
Assistenti: Giallatini, Dobosz
IV uomo: Tasso
Addizionali: Orsato, Manganiello

Print Friendly, PDF & Email